Autonomie Locali:Carnicelli,con Covid sindaci in prima linea

Neo eletto ALI Abruzzo, per noi è crisi simile a terremoto

(ANSA) - TORNIMPARTE (L'AQUILA), 06 LUG - Giacomo Carnicelli, 46 anni, sindaco di Tornimparte (L'Aquila), è il primo presidente della sezione abruzzese di ALI (Autonomie locali italiane), l'associazione che rappresenta l'evoluzione e il rilancio di Legautonomie. Il Congresso fondativo di ALI Abruzzo, nell'ambito del quale è stato eletto Carnicelli, si è tenuto in videoconferenza venerdì 3 luglio. Vi hanno partecipato sindaci e amministratori abruzzesi (ad ALI aderiscono Comuni e Province, e l'associazione affianca le "istituzionali" ANCI E UPI ma con un ruolo più incentrato a rappresentare le esigenze politico - amministrative). E' intervenuto anche il presidente nazionale, e sindaco di Pesaro, Matteo Ricci. Nella sua prima dichiarazione da presidente Carnicelli ha voluto mettere in evidenza il portato di primo cittadino "di un Comune che ha dovuto affrontare in questi anni molte sfide e molti problemi, a cominciare da quelli legati alla ricostruzione dopo il sisma del 2009". Oggi ribadisce quello che considera un valore aggiunto: "La crisi determinata dalla pandemia ci mette come amministratori, se possibile, ancora più in prima linea. E' a noi che si rivolgono i cittadini per avere risposte, e a noi si rivolgeranno sempre di più nei prossimi mesi. Penso che chi ha dovuto gestire un processo complicato come quello della ricostruzione post - sisma, parta in qualche modo con una consapevolezza aggiuntiva. Questa crisi ha e avrà molte affinità con quelle che subiscono i territori terremotati". In primo luogo, in questo senso, dice il sindaco di Tornimparte, c'è la necessità di un rapporto diretto e costante con lo Stato: "Diventa decisivo che le risposte arrivino nel più breve tempo possibile. Per questo considero ALI un'opportunità, è una sede dove i problemi, le proposte, le richieste si possono coagulare e acquistare una maggiore dignità politica". Oggi Carnicelli tiene a ribadire che "rappresentare un territorio eterogeneo come quello abruzzese significa innanzitutto giocare la sfida dal punto di vista delle proposte. In ALI dovremo essere capaci di mettere in campo progetti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie