Controlli certificati 'strategici'

Primario ospedale L'Aquila a sanitari, rispettiamo giuramento

(ANSA) - L'AQUILA, 1 APR - "Ho chiesto all'azienda sanitaria che laddove ci siano certificati strategici di fare i dovuti controlli con le istituzioni preposte, sia nei confronti del medico sia nei confronti del paziente. Questo fenomeno infanga la dignità della categoria che nella stragrande maggioranza sta onorando la missione, non deve accadere che per alcuni ci rimette la faccia chi lavora, vorrei che si facesse chiarezza sui comportamenti". Così il primario del reparto di rianimazione dell'ospedale San Salvatore dell'Aquila, Franco Marinangeli, sul fenomeno del ricorso, ritenuto eccessivo dai tecnici, al certificato medico per assentarsi dal lavoro da parte dei sanitari anche in strutture in prima linea nella emergenza coronavirus. "Faccio appello ad un atteggiamento etico, questa situazione non piace a nessuno, nessuno vorrebbe essere eroe, ognuno vorrebbe andare a lavorare solo in tempi di pace, però quando capita la guerra, il Giuramento di Ippocrate vale lo stesso".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie