Italia ferma, aumenta coltivazione patat

In Marsica zona più grande Italia: siamo a lavoro per cittadini

(ANSA) - L'AQUILA, 22 MAR - L'Italia è ferma ma in Abruzzo c'è una isola felice: il Fucino, la zona agricola più produttiva d'Italia, 13mila ettari dove è in pieno svolgimento l'attività per la coltivazione di patate e carote, i prodotti di punta che sono Igp, e poi di finocchi e insalate. La richiesta di prodotti distribuiti in tutto il Paese, è in aumento. "Il dramma che stiamo vivendo e la ultima restrizione ci responsabilizza ancora di più perché dobbiamo garantire la corretta e sana coltivazione e la distribuzione alle famiglie italiane - spiega Mario Nucci, direttore del Consorzio di tutela Igp patata del Fucino, struttura riconosciuta dal Ministero dell'Agricoltura, che riunisce tutti i produttori -. Le aziende hanno adottato tutte le misure di contenimentoo". Nel Fucino operano circa 3mila aziende agricole con circa 15mila lavoratori tra addetti e indotto, e la richiesta di lavoratori è in aumento: si producono 2 milioni quintali di patate e circa 1,2 di carote per un fatturato di alcune centinaia di milioni di euro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie