Abruzzo

Ordigno innocuo in ospedale, arrestata

Notte movimentata a Sulmona, intervengono artificieri

(ANSA) - SULMONA (L'AQUILA), 14 FEB - Notte movimentata all'ospedale di Sulmona dopo che una donna slovacca, Stanislava Iokanoska, 45 anni, trasportata in pronto soccorso per accertamenti, è stata trovata con un ordigno bellico nella borsa. Per capire la natura dell'arma sono intervenuti gli artificieri di Chieti e successivamente i militari del Genio dell'Esercito che, alle 7,30 di questa mattina hanno constatato che si trattava di un ordigno innocuo; la donna è stata prima arrestata e poi rimessa in libertà. Tutto era iniziato verso mezzanotte in una piazza di Sulmona, nel quartiere di Santa Maria della Tomba, quando la donna, senza fissa dimora, ha iniziato a dare in escandescenza. Raggiunta dai carabinieri avrebbe prima tentato la fuga per poi desistere e farsi accompagnare in pronto soccorso, dove da una perquisizione è stato rinvenuto il piccolo ordigno bellico nella sua borsa.
    Subito è scattato l'allarme con i carabinieri che hanno provveduto ad isolare la zona di accesso al pronto soccorso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie