Abruzzo

Lancia bimba e si suicida: cognato, no a falsità su Marina

Fratello Francesco, speculazioni su aspetti vita inesistenti

(ANSA) - PESCARA, 22 MAG - "Girano notizie ingiustificate sulla serietà di mia sorella: oltre ad essere vittima di questa tragedia, adesso che venga infangata la trasparenza di una persona come lei, aggiunge dolore su dolore. Mia sorella era una persona regolarmente sposata con Fausto Filippone, però sembra che debbano passare delle notizie che riguardano eventuali relazioni di mia sorella". È lo sfogo del fratello di Marina Angrilli, Francesco, interpellato dall'ANSA, in riferimento ad alcune notizie diffuse sulla tragedia avvenuta domenica scorsa in Abruzzo, in cui hanno perso la vita, oltre alla Angrilli - caduta da un palazzo a Chieti -, la figlia Ludovica, di 10 anni, e il marito Fausto Filippone. L'uomo si è gettato dal viadotto Alento della A/14 poche ore dopo aver lanciato nel vuoto la figlia Ludovica.
    "Sono cose che fanno male - ha aggiunto Angrilli - a persone profondamente segnate da questa tragedia, quindi devo tutelare l'immagine di mia sorella, che era una madre, moglie e insegnante irreprensibile, da prendere come esempio. È intollerabile. Purtroppo non è altro che il segnale della società profondamente disagiata che abbiamo: si deve andare a speculare in un momento di così tragico dolore gli aspetti della vita inesistenti. È un fatto inaccettabile". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie