La Citroen 'Docteur' in mostra a Teramo

Uno dei tre prototipi ai Tigli. Sabato 18 corsa di auto storiche

(ANSA) - TERAMO, 16 GIU - Compie cent'anni la macchina più rara al mondo, la Citroen "Docteur" del 1916 acquistata dal barone teramano Venanzio Castellj e rimasta chiusa in un garage per mezzo secolo, dopo aver percorso solo 500 chilometri. La vettura sarà esposta sabato 18 giugno a Teramo ai Giardini "Carino Gambacorta", meglio noti come i Tigli, in occasione della corsa storica di auto organizzata dalla Scuderia del Castello e dall'Aci, con la collaborazione del Cast, Club automoto storiche Teramo e altri enti. Cilindrata 1470, motore monoblocco a 4 cilindri, 3 velocità, potenza 10 HP, velocità massima 75 km/h: sono le caratteristiche del modello costruito in soli tre esemplari al mondo per incarico di Bugatti Citroen, che realizzò tali prototipi nel 1916 prima di avviare la produzione in serie della "Docteur" nel 1919. Dei prototipi iniziali è l'unico sopravvissuto. Uno fu requisito e utilizzato nella Grande Guerra per rifornire il fronte, l'altro appartenne a un medico francese che lo distrusse in un incidente stradale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030



Modifica consenso Cookie