Percorso:ANSA.it > Un libro al giorno > News
La copertina del libro

'Ero Jack Mortimer'

Alexander Lernet-Holenia

di Paolo Petroni

Un noir, se si vuole, ma leggero come un giro di Valzer e che, nei suoi volteggi, si apre a continui colpi di scena nella Vienna tra le due guerre, scritto con quella grazia apparentemente indifferente propria di Alexander Lernet-Holenia (1897-1976), e invece capace di pagine intense come quelle, in questo romanzo, sull'orrore che si nasconde nel quotidiano o su come finisce un amore, quando non riesce a finire.

L'amore e' quello tra il taxista Ferdinand Sponer e Marie Fiala, ex commessa che cerca di tirar su qualche soldo ricamando biancheria per i signori, che avevano in programma da anni di sposarsi, ma rimandavano sempre: ''Si conoscevano troppo bene e ormai non avevano niente da dirsi. Lei in realta' lo amava e avrebbe avuto tantissime cose da raccontargli, ma non si puo' parlare a qualcuno che non ha piu' niente da dire. Anche lui, a onor del vero, la amava ancora, ma se ne era dimenticato''.

Ma c'e' anche il colpo di fulmine che colpisce il taxista per una cliente, una contessina dell'alta societa', Marisabelle, con ''grandi occhi grigi, sotto una veletta'' e una stola di volpe, che da quel giorno tentera' di seguire a abbordare piu' volte, sempre malamente respinto. Sponer e' uno di quegli antieroi ''senza qualita''' di cui, in Italia, e' un esempio lo Zeno Cosini di Svevo, ma nel personaggio di Lernet-Holenia c'e' una forza autodistruttiva in piu', c'e' il cataclisma di una vita che ti travolge, che non sai come affrontare e che si rivela sempre diversa da come te la puoi essere immaginata o programmata. Non a caso siamo in Austria dopo il crollo dell'Impero e poco prima dell'avvento al potere di Hitler, quando tutte le certezze di un tempo sono entrate in crisi.

Comunque resistono le diversita' di classe, il fascino che i mascalzoni hanno su certe signorine bene, che possono avere un momento di debolezza ma poi sono pronte a dire ''Che vi credete?'', e una criminalita' organizzata, la mafia americana soprattutto, che comincia a avere piccole ramificazioni internazionali e, se deve far fuori qualcuno, non conosce ostacoli. Accade cosi' una sera che Sponer alla stazione accoglie sul suo taxi un distinto signore con valigie e quando sono quasi a destinazione si accorge che questi e' morto, anzi e' stato fatto fuori con alcuni colpi di pistola, senza che lui nemmeno se ne accorgesse e forse li ha scambiati per scoppi della marmitta di un camion rumoroso. Il nostro, come scopre di star trasportando un cadavere, si perde, entra nel pallone, non sa piu' cosa fare, teme non credano a quel poco o nulla che ha da raccontare, perde tempo, pensa le cose piu' insensate mentre in lui cresce la paura.

L'amore e la morte quindi, come sempre, ma che corrono paralleli in un gioco narrativo di grande grazia e finezza letteraria, inseguendo il mistero dell'identita' e della morte di Jack Mortimer, di cui Sponer finira' persino per vestire i panni, senza saper che questi, all'Hotel Bristol, era atteso da un'amante con marito geloso. E chi e' poi l'ex charro, un mandriano a cavallo del sud ovest degli Stati uniti, Jose' Montemayor, diventato cantautore di fama internazionale, che gira il mondo duettando con l'amata Consuelo dalla voce d'angelo, ma capace di ferirlo in profondo nel cuore? La capacita' di Lernet-Holenia di inanellare situazioni e storie, di scrivere un giallo ricco di sentimento e che ci fa passare di sorpresa in sorpresa e' strabiliante e lega il lettore sino all'ultima pagina che si apre alla speranza, perche'le vie dell'amore sono infinite, ma passano spesso per la disperazione, che aiuta a capire qualcosa di noi stessi e della nostra vita.

© Copyright ANSA - All rights reserved

Casi editoriali

  1. "2666"

    A sei anni dalla morte Roberto Bolano diventa scrittore di culto

  2. "The Father"

    Venduto in quattro Paesi e diritti film

  3. "Il suggeritore"

    182mila copie in 9 mesi per noir di Carrisi

Autori

  • Paulo Coelho

    Fra gli autori piu' conosciuti della letteratura mondiale, e' nato a Rio de Janeiro nel 1947. Le sue opere, pubblicate in piu' di 160 paesi, sono tradotte in settantuno lingue
  • Mark Twain

    E' considerato una fra le maggiori celebrita' americane del suo tempo
  • John Freeman

    Scrittore e critico letterario, ha pubblicato per The New York Times, Los Angeles Times, The Guardian e Wall Street Journal.
  • Elio Lannutti

    Giornalista e presidente dell'Adusbef dal 1987, attualmente e' senatore dell'Italia dei Valori
  • Sveva Casati Modignani

    Questo nome e' lo pseudonimo di Bice Cairati e Nullo Cantaroni, moglie e marito
  • Tiziano Scarpa

    Nato a Venezia nel 1963. Ha scritto, tra l'altro, Occhi sulla graticola, Amore, Venezia e' un pesce
  • Manlio Cancogni

    Nel dopoguerra si e' dedicato al giornalismo ed e' stato inviato speciale dell'Europeo e dell'Espresso
  • Antonio Pennacchi

    Il 'fasciocomunista' ha vinto con 133 voti il Premio Strega 2010 con 'Canale Mussolini'
  • Claudio G.Segre'

    Studioso del fascismo italiano, ha pubblicato anche 'L'Italia in Libia' e un volume di memorie
  • Olivia Lichtenstein

    E' nata e vive a Londra, ha anche lavorato come regista di serie televisive e ha prodotto alcune commedie teatrali
  • Nino Treusch

    Nato a Colonia nel 1966, vive da quattro anni a Miami. Ha trascorso parte dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia dove si e' laureato alla Bocconi di Milano
  • Luigi Politano e Luca Ferrara

    Luigi Politano dirige il portale rivista online.com, mentre Luca Ferrara ha illustrato il libro ''Da Arkham Alle Stelle'' e ''Don Peppe Diana. Per amore del mio popolo''
  • Alberto De Martini

    Ha scritto libri sulla pubblicita', gestisce un'enoteca sul web, ha aperto un ristorante di successo e scritto canzoni per Mina.
  • Valentina Pattavina

  • Federica Sciarelli

    Giornalista del Tg3, conduce dal 2004 la popolare trasmissione 'Chi l'ha visto?'