Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > La scoperta del bosone di Higgs è il risultato scientifico dell'anno secondo Science

La scoperta del bosone di Higgs è il risultato scientifico dell'anno secondo Science

Nella classifica anche Curiosity

21 dicembre, 09:43
La copertina della rivista Science dedicata alla scoperta del bosone di Higgs. E' un collage di immagini degli esperimenti Atlas e Cms, protagonisti della scoperta (fonte: Maximilien Brice and Claudia Marcelloni/CERN, Science)    La copertina della rivista Science dedicata alla scoperta del bosone di Higgs. E' un collage di immagini degli esperimenti Atlas e Cms, protagonisti della scoperta (fonte: Maximilien Brice and Claudia Marcelloni/CERN, Science)

La scoperta del bosone di Higgs è considerata il più importante risultato scientifico del 2012 nella classifica proposta dalla rivista Science. Tra i dieci traguardi scientifici dell'anno ci sono anche l'arrivo su Marte di Curiosity e la mappa del Dna del cugino dei Neanderthal, l'uomo di Denisova.

Il bosone di Higgs
Questa particella, per la prima volta ipotizzata oltre 40 anni fa, è la chiave per spiegare come le altre particelle ottengono la massa. E' stata scoperta grazie a due esperimenti condotti nell'acceleratore Large Hadron Collider (Lhc) del Cern di Ginevra: Atlas, coordinato dall'italiana Fabiola Gianotti, dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e il cui ruolo nella scoperta l'ha inclusa nella rosa dei candidati alla copertina di Time, e Cms, attualmente guidato dall'americano Joe Incandela e in precedenza dall'italiano Guido Tonelli, sempre dell'Infn.

La mappa del Dna dell'uomo di Denisova
L'analisi del Dna di questo cugino dei Neanderthal ha rivelato che l'osso da cui è stato estratto il genoma apparteneva ad una ragazza con occhi e capelli castani e pelle bruna, morta in Siberia tra 74.000 e 82.000 anni fa.

Cellule uovo dalle staminali embrionali
Ricercatori giapponesi hanno dimostrato di poter ottenere cellule uovo dalle staminali embrionali di topo. Le uova ottenute sono state fecondate in laboratorio hanno dato origine a embrioni successivamente impiantati in madri surrogate. I cuccioli nati dimostrano che il metodo può aiutare a studiare i fattori che influenzano la fertilità.

L'arrivo di Curiosity su Marte
Il robot laboratorio Curiosity, della Nasa, ha toccato il suolo di Marte il 6 agosto scorso posandosi al suolo senza danni nonostante il peso di 3,3 tonnellate. Il segreto del successo è stato il sistema messo a punto dalla Nasa e basato su una sorta di 'gru' alla quale Curiosity era assicurato con tre cavi e che ha posato dolcemente il rover sulla superficie di Marte.

Un supermicroscopio a raggi X per le proteine
Un laser a raggi X un miliardo di volte più luminoso rispetto alle tradizionali sorgenti di sincrotrone ha permesso di determinare la struttura di un enzima del parassita Trypanosoma brucei, che causa la malattia del sonno africana. La ricerca ha dimostrato il potenziale dei laser a raggi X per decifrare la struttura delle proteine rispetto alle tradizionali sorgenti di raggi X.

Ingegneria genetica di precisione
Uno strumento chiamato Talens ha permesso di accendere o spegnere geni specifici. La tecnologia potrà permettere ai ricercatori di determinare i ruoli specifici dei geni e le mutazioni coinvolte nelle malattie.

Il fermione di Majorana
E' stata provata l'esistenza dell'elusiva particella teorizzata dal fisico italiano, che ò allo stesso tempo anche la sua antiparticella. La scoperta potrebbe avere applicazioni nell'archiviazione e l'elaborazione dei dati nei futuri computer quantistici.

Il progetto Encode
Ha rivelato che il genoma umano è più 'funzionale' rispetto a quanto immaginato finora. Sebbene solo il 2% del genoma coordini la produzione di proteine, il progetto il restante l'80%, a torto considerato 'Dna spazzatura', è in realtà attivo poichè ha il compito di accendere geni o disattivarli.

Interfacce uomo-macchina
Più esperimenti nel corso del 2012 hanno dimostrato che pazienti paralizzati possono muovere un braccio meccanico con la mente ed eseguire movimenti complessi.

Neutrini trasformisti
L'esperimento Daya Bay Reactor Neutrino, condotto in Cina, ha fornito un'altra dimostrazione che le particelle sfuggenti e inafferrabili chiamate neutrini possono trasformarsi da un tipo a un altro della stessa famiglia mentre viaggiano quasi alla velocità della luce. La prima dimostrazione in questo senso era stata data da un esperimento italiano condotto nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati