Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > La Terra si sta riscaldando, arrivano le prove

La Terra si sta riscaldando, arrivano le prove

La rivista Nature mette un punto fermo al dibattito

06 novembre, 22:44
La Terra si sta riscaldando, arrivano le prove La Terra si sta riscaldando, arrivano le prove
Correlati

Video

ROMA - Il riscaldamento climatico è confermato e la rivista Nature Climate Change cerca di mettere un punto fermo al dibattito con una intervista al fisico Richard Muller, il direttore del progetto Berkeley Earth Surface Temperature che ha condotto il più vasto studio indipendente sull'argomento dimostrando che realmente la Terra si sta riscaldando. "Penso che i nostri risultati - ha osservato Muller con la giornalista Zoë Corbyn - potrebbero far cambiare idea a quanti sono scettici sulla realtà del cambiamento climatico". I dati presentati nell'ottobre scorso sono basati su circa 14,5 milioni di osservazioni medie al mese e sono in accordo con le misure condotte dalla Nasa e da altri gruppi di lavoro.

Su Nature Muller discute del perché crede che la tesi degli scettici del clima fosse legittima. Inoltre, spiega perché ha accettato finanziamenti da parte della Fondazione Charles Koch Charitable, che finanzia anche organizzazioni di scettici del riscaldamento climatico. "Le temperature registrate a terra e sulla superficie del mare - ha sottolineato - sono state criticate in vari modi dagli scettici che hanno sollevato argomenti legittimi che non hanno avuto risposte dirette o trasparenti dai climatologi". Per esempio, ha proseguito l'esperto, gli scettici del clima hanno sollevato la questione delle isole di calore urbano, dicendo che alcune stazioni che rilevano i dati sul cambiamento climatico sono poste in prossimità delle isole di calore urbano e ciò altererebbe i dati. Ma invece lo studio, come ha spiegato Muller mostra, che i dati forniti da queste stazioni sono una minima parte delle informazioni raccolte sul clima e omettendoli da tutti i lavori sul clima i risultati non cambiano. Riguardo al finanziamento da parte della fondazione Fondazione Charles Koch Charitable Muller ha sottolineato che "ci hanno dato una borsa di studio senza mettere un controllo agli studi, come hanno fatto anche gli altri finanziatori. Penso che la fondazione abbia finanziato il lavoro perché validamente preoccupata che alcune questioni legittime poste dagli scettici finora sono state ignorate".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati