Percorso:ANSA > Legalità > Mafia: a Bruxelles giornata in ricordo Falcone e Borsellino

Mafia: a Bruxelles giornata in ricordo Falcone e Borsellino

Aula Commissione intitolata ai due giudici e mostra ANSA

04 dicembre, 19:27

Con l'intitolazione di un'aula della Commissione europea ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino si è aperta a Bruxelles una giornata dedicata interamente alla legalità. Un evento che si concluderà questa sera con l'inaugurazione presso l'Espace Escalator del Parlamento europeo della mostra fotografica dell'ANSA "Falcone e Borsellino vent'anni dopo" e la proiezione dell'omonimo documentario che ricostruisce la vita dei due giudici uccisi dalla mafia attraverso le testimonianze di familiari, magistrati e giornalisti.

Alla cerimonia di intitolazione della sala dell'aula della Commissione sono presenti, insieme all'eurodeputato Rita Borsellino, che proprio oggi ha annunciato la sua intenzione di non ricandidarsi, Cecile Malmstrom, Commissario europeo Giustizia e Affari Interni, il vice presidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, la presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosi Bindi e Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone. In occasione dell'inaugurazione della sala sarà presentato alla Commissione europea il cortometraggio "Sempre vivi", scritto e diretto da Piefrancesco Li Donni, che racconta come la figura dei due giudici abbia segnato e continui a segnare la vita di ciascun palermitano.

Subito dopo, in una sala del Parlamento europeo, è prevista la premiazione delle scuole vincitrici del primo concorso "Quel fresco profumo di libertà", bandito dal Centro studi Paolo Borsellino in collaborazione con il Miur. Cinque le scuole vincitrici provenienti da Sicilia, Puglia, Veneto ed Emilia Romagna. A seguire il dibattito su "Cultura della legalità e cittadinanza attiva: un impegno per l'Europa con la partecipazione, tra gli altri, anche del Presidente della Commissione parlamentare europea per il crimine organizzato, la corruzione e il riciclaggio Sonia Alfano. In chiusura la proiezione del film documentario "Quello che rimane", una produzione del Centro studi Paolo Borsellino, scritta e diretta da Michele Di Dio. Infine l'inaugurazione presso l'Espace Escalator della mostra fotografica dell'ANSA "Falcone e Borsellino vent'anni dopo" e la proiezione dell'omonimo documentario realizzato da Francesco Nuccio, Franco Nicastro e Giuseppe Di Lorenzo e prodotto da Manfredi produzione, alla presenza del presidente del Gruppo Socialisti e Democratici Hannes Swoboda.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA