Scopri il Sudafrica
Le Citta'

Pretoria

Pretoria panoramica di Tshwane Pretoria panoramica di Tshwane

C’ERA UNA VOLTA

Città decisamente internazionale, è la capitale amministrativa del paese con una comunità studentesca viva e dinamica. In precedenza era la capitale della Repubblica boera indipendente del Transvaal (fondata da afrikaner di origine olandese che volevano l’indipendenza dall’Inghilterra). Divenne parte del Sudafrica sotto il governo coloniale britannico. Il suo cuore pulsante si trova attorno a Church Square, tra il Parlamento (Die Raadsaal) dell’ex Repubblica boera e il Palazzo di Giustizia (ospedale militare fino al 1902). Anche gli Union Buildings, disegnati da sir Herbert Baker, sono interessante testimonianza. Arte e università sono esperienze che caratterizzano molto la città (il Pretoria Art Museum vanta mostre originali sulla diversità etnica). Per chi ama l’archeologia, al Museo nazionale di Storia culturale trova arte rupestre, pitture murali ndebele e decorazioni d’oro e d’argento. Esperienza a sé al parco della Libertà che racconta la lotta per la liberazione. Rappresentativo di Pretoria anche il Melrose House (Jacob Maré Street): l’architetto William Vale ha mixato il country house inglese con stili indiani e olandese del Capo (arredi e giardini originali).


PERSONE

Stiamo parlando di una città internazionale, molto aperta e connessa con tutto il mondo. Tuttavia Pretoria ha una sua subcultura non solo afrikaner: e lo si intuisce dalla lingua. Qui si parla un inglese combinato con altri idiomi, ma i suoi abitanti si esprimono anche in altri modi, dal sotho meridionale al mandarino dei cinesi. Nelle township di Atteridgeville consigliamo di mangiare da Janicky’s, per partecipare alla normale vita quotidiana e per assaggiare i piatti locali (agnello stufato con gnocchi amadombolo, moatwana - stufato di zampe di pollo, trippa mala mogodu, e birra mageu mqombothi). Per la cucina tradizionale afrikaans invece, la domenica al Monumento al Voortrekker. Al tramonto la gente del posto si beve una birra da Khuwana, cosa molto di moda: è gestito da donne (in molte aprono la casa ai clienti del quartiere: e poi ballano, bevono e danzano). Uso locale è anche leggere il giornale al caffè sotto casa (soprattutto nel quartiere di Hatfield).


FARE

Nonostante l’imponenza di monumenti, ambasciate, due università, edifici governativi, basi militari, un grande centro per l’addestramento sportivo, Pretoria offre anche molto intrattenimento di qualità, vista la presenza di numerose comunità di artisti e di sportivi. Anche lo shopping è un’attività vera e propria, con un’offerta incredibile tra mercatini delle pulci (Hatfield flea, Irene Market) o centri commerciali (Atterbury Road, The Kolonade, Woodlands Boulevard, Hatfield Plaza, Brooklyn Malls, Centurion Malls). La sera la vita è molto mossa: Hatfield e Lynnwood sono pieni di locali, ristoranti, caffè (lo studentesco DropZone nel quartiere di Hatfield, il giamaicano Cool Runnings, il Club 84, gay, il Cuban Café, per i fumatori di sigaro, il gigantesco Zeplin’s, 5 piste da ballo). Lo State Theatre, poi, è un’istituzione: in stile giapponese, comprende 5 teatri (balletto, prosa, opera e concerti). In ogni caso, ovunque vedrete artisti di strada, cabaret, cori etnici, danzatori e percussionisti. I fan di Mandela devono pellegrinare alla sua statua, nella township di Hammanskraal, mentre gli sportivi troveranno pace nel bacino della diga Hartbeespoort. Vicino, sulla R101, c’è il primo museo sudafricano dedicato all’ambiente.


CURIOSITÀ
 

•    L’Austin Roberts ospita la gru azzurra, uccello nazionale
•    Nella miniere di Cullinan fu scavato il più grande diamante mai trovato (diamante Cullinan, 3106 di peso pari a circa 622 grammi). Le pitture murali enormi nel municipio sono opera dei prigionieri di guerra italiani della seconda guerra mondiale
•    Gli alberi di jacaranda, che danno il soprannome alla città, furono importati da Rio de Janeiro nel 1888
•    Church Streetè una delle vie più lunghe al mondo (43 km)
•    Nella Riserva naturale Tswaing si trova il Cratere Tswaing creato dalla caduta di un gigantesco meteorite


CONSIGLIAMO

•    Il Teatro Breytenbach per la prosa sperimentale.
•    Il Giardino Botanico nazionale, famoso al mondo per la conservazione delle specie
•    Un safari a bordo di una mongolfiera sulla diga Hartbeespoort