Percorso:ANSA.it > Speciali > News

'Il futuro dei pc è sempre più touch'

Al via Codemotion 2013, la 36 ore non stop alla Facoltà di Ingegneria di RomaTre

22 marzo, 17:24

Con una "battaglia di idee" tra gli amministratori delegati di Microsoft Italia, Officine Arduino e Frestyl che si sono sfidati in un botta e risposta su varie tematiche legate alle nuove frontiere della tecnologia, si è aperto a Roma 'Codemotion', l'evento itinerante che toccherà altre città europee come Madrid e Berlino. Nella due giorni - si apre ufficialmente oggi e prevede iniziative anche domani - dedicata a professionisti e appassionati di tecnologia che si svolge all'Università Roma Tre, ci saranno 100 talk tecnici, tre laboratori (Arduino, Microsoft, Google), due laboratori per i bambini e dieci workshop. Sono attesi più di 4000 partecipanti fra sviluppatori, studenti e appassionati della programmazione. A Codemoticon sarà presentata anche la 'Rome Maker Faire-The European Edition', l'unica fiera in Italia e in Europa dedicata ai 'Makers', cioé gli artigiani del futuro che fabbricano oggetti con le stampanti 3D. E' organizzata da Asset Camera e Tecnopolo in collaborazione con la O'Reilly Media e il comitato organizzativo delle grandi Maker Faire americane. Si terrà nella Capitale dal 3 al 6 ottobre 2013.

MICROSOFT, IL FUTURO DEL PC E' SEMPRE PIU' TOUCH - "Il futuro dei pc è sempre più touch", una "grande risorsa che non andrà a sostituire mouse e tastiera ma andrà ad integrarsi" sempre più con i dispositivi che andranno sul mercato. Parola di Lorenzo Barbieri, Microsoft Evangelist, speaker questa mattina del keynote di apertura di Codemotion 2013, la 36 ore non stop di tecnologia in corso alla Facoltà di Ingegneria di RomaTre fino a domani.

"Stiamo lavorando con i principali produttori, Samsung, Dell, Toshiba, HP e gli altri - ha spiegato Barbieri a margine della presentazione -, per fornire sempre nuovi dispositivi" che integrino schermi touch e "che possono essere tablet, ultrabook o convertibili". "Pensiamo soprattutto alle prossime generazioni - ha aggiunto - e in particolare ai bambini oggi abituati a usare telefoni e tablet con schermi touch, se useranno un computer che non ce l'ha non lo troveranno naturale".

Per lo stesso motivo, sottolinea, "stiamo spingendo molto per un'interfaccia che sia il più possibile usabile con le nuove tecnologie". Una visione che prende corpo nell'ultima versione del sistema operativo di Microsoft, Windows 8, "che ha portato una nuova interfaccia" per gli utenti. La casa di Redmond punta molto anche sullo store online, sia per W8 sia per Windows Phone 8, con contenuti che vanno da quelli editoriali al gaming. "Puntiamo anche sui giovani sviluppatori - ha sottolineato Barbieri -, per aiutarli a cercare di portare la loro idea nello store e arricchire contestualmente la nostra offerta".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA