Percorso:ANSA.it > Tecnologia e Internet > News

Facebook più visitato di Google, ed è guerra sulla proprietà

Sulla proprietà i gemelli Winklevoss ci ripensano, accordo da annullare

01 gennaio, 18:01
Facebook più visitato di Google, ed è guerra sulla proprietà
Facebook più visitato di Google, ed è guerra sulla proprietà
Facebook più visitato di Google, ed è guerra sulla proprietà

NEW YORK - Facebook batte Google e si afferma come il sito piu' visitato negli Stati Uniti nel 2010. Intanto intorno al social network si sta per aprire un nuovo capitolo della battaglia legale che si protrae da anni tra i gemelli Winklevoss, che avrebbero avuto l'idea da cui poi nacque Facebook, e il suo fondatore Mark Zuckerberg.

Il sito web di social network, secondo quanto rivela uno studio di Experian Hitwise, ha scalzato il motore di ricerca al primo posto della classifica dei portali piu' visitati negli Usa nell'anno appena concluso: fra gennaio e novembre Facebook e' stato visitato dall'8,93% dei navigatori contro il 7,19% di Google.com. Mountain View supera pero' Facebook se vengono inclusi nel conteggio tutti i siti che fanno capo a Google, fra i quali quali Youtube e Gmail. In questo caso infatti Google e' stato visitato dal 9,85% dei navigatori. Il terzo posto va in ogni caso a Yahoo! con l'8,12% dei navigatori. I problemi per Facebook arrivano invece sul fronte legale. Tyler e Cameron Winklevoss ci ripensano. E puntano a un annullamento dell'accordo raggiunto in precedenza con il sito web, dichiarandosi pronti ad aprire un nuovo capitolo della battaglia legale intorno al social network che si protrae da anni. I gemelli Winklevoss, che accusano Mark Zuckerberg di aver rubato l'idea originale per la creazione di Facebook e che hanno patteggiato un accordo che li ha portati a incassare 20 milioni di dollari in contanti e 45 milioni di dollari di azioni Facebook, ritengono di essere stati 'ingannati': l'intesa - riporta il New York Times - non rispecchia il valore reale del social network e la somma ricevuta e' troppo ridotta. Il mese prossimo i gemelli Winklevoss potrebbero chiedere alla corte d'appello federal di San Francisco l'annullamento del precedente accordo cosi' da poter riprendere l'azione legale avviata nel 2004. E insistono: non e' una questione di soldi ma di principio. Una differenza di valore c'e' senza dubbio, secondo alcune stime infatti l'attuale valore dell'accordo sarebbe pari a 140 milioni di dollari. ''Il principio e' loro non si sono battuti correttamente. Il principio e' che Mark ha rubato l'idea'' spiega Tyler Winklevoss. A complicare ulteriormente la vicenda e' il fatto che i gemelli Winklevoss sono in guerra anche con gli avvocati che li hanno portati ad accettare il patteggiamento. Un giudice di recente ha stabilito che i gemelli debbano versare ai legali una commissione del 20%, ovvero 13 milioni di dollari. Il risultato e' che i soldi ricevuti dall'accordo del 2008 sono attualmente bloccati in un conto corrente. ''Mark e' dove e' perche' noi lo abbiamo incluso nel nostro progetto'' aggiungono. Una nuova battaglia legale presenta rischi sia per i gemelli Winklevoss sia per Facebook, la cui posta in gioco e' elevata: se il giudice decidesse di annullare l'accordo, la societa' dovrebbe decidere se patteggiare un'intesa piu' ricca o se andare al processo. I gemelli Winklevoss potrebbe arricchirsi di piu' oppure perdere tutto. La disputa risale al 2003, quando Zuckerberg, i due gemelli e Divya Narendra erano a Harvard e Zuckerberg si e' offerto di aiutarli a creare il programma Harvard Connection. Zuckerberg - denunciano i gemelli - avrebbe ritardato il lavoro e si sarebbe mostrato evasivo nel rispondere alle pressioni. Nel febbraio 2004 Zuckerberg ha lanciato The Facebook, fra l'irritazione dei suoi compagni che hanno subito avviato una causa.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni