Percorso:ANSA.it > Tecnologia e Internet > News

TECNOLOGIA: Tiene tablet e sale cloud

Previsioni per il web. 10 eventi digital da seguire

02 gennaio, 20:17
Jobs svela Tablet, e' l'Ipad
Jobs svela Tablet, e' l'Ipad
TECNOLOGIA: Tiene tablet e sale cloud

di Titti Santamato

ROMA - Nessuno ha la sfera di cristallo nel settore tecnologie dove tutto cambia velocemente, ma se si devono delineare dei trend per il 2011 in base allo scambio di informazioni su Internet si osserva che i 'tablet' tengono - con l'iPad sempre piu' assediato - mentre sale vertiginosamente il 'cloud computing', prossimo terreno di scontro tra i big dell'informatica. Sui tablet si e' detto tanto e tra pochi mesi vedra' la luce la versione 2 dell'iPad: sara' piu' piccolo e avra' due fotocamere. Ovviamente le concorrenti della Apple non stanno a guardare, avendo capito che il gadget 'tira' non solo perche' e' sempre piu' venduto ma anche perche' i contenuti sono un business (lo sa bene Murdoch che ha creato il Daily, quotidiano solo su iPad).
 
Sony e Sharp hanno gia' messo in campo due dispositivi nuovi, Toshiba ci vuole riprovare con un tris di modelli ed e' in pole anche Microsoft. Samsung, che con il suo Galaxy al momento e' il vero temibile competitor dell'iPad, potrebbe invece realizzare un ibrido fra tablet e UmPc (Ultra mobile Pc). E c'e' molta attenzione al Rim Blackberry PlayBook e all'Asus EeePad, mentre in arrivo sono anche i tablet di Dell, Lg e Creative. Insomma, tutti ci provano e speriamo che qualcuno inizi a fare concorrenza ad Apple soprattutto nei prezzi. Se ne vedranno sicuramente delle belle al prossimo Consumer Electornics Show di Las Vegas (6-9 gennaio 2011), dove si concentra il gotha delle tecnologie.
 
Quest'anno torna dopo ben 16 anni di assenza anche Nintendo: dal colosso dei videogiochi si attendono grandi annunci magari sul fronte del 3D (senza occhialini?), tecnologia in progress che sta interessando anche gli smartphone, con Htc che sta lavorando ad un telefonino con schermo 3D. E chissa' che il 2011 non porti certezze sul fronte Google tv, la piattaforma che trasforma in un hub multimediale il televisore di casa ma che sta avendo rallentamenti in Usa sul fronte del diritto d'autore e del software. Si spera Big G dia aggiornamenti a Las Vegas. Ma la concorrenza sui gadget e' oramai solo parte di una sfida piu' ampia dei big dell'informatica che si gioca sul fronte dei contenuti, dei software e delle applicazioni, come dimostra la diffusione sempre maggiore del 'cloud computing', un sistema di tecnologie che permette l'uso di risorse distribuite in remoto, sul web. La 'nuvola', come viene definita in gergo, si sta facendo sempre piu' strada sia nel settore business (secondo una ricerca Cisco entro il 2013 sara' diffusa in almeno il 12% delle aziende), ma anche nell'entertainment (Sony sta per lanciare un servizio di musica basato sul cloud, sulla scia dell'iTunes Cloud di Apple).
 
Sulla 'nuvola' ci sono anche i libri dell'eBook store di Google, lanciato da poco, e sara' sicuramente anche il nuovo sistema operativo di Mountain View, il Chrome Os, disponibile nel 2011: non sara' necessario caricare alcun software, i dati non saranno archiviati dalla macchina ma in rete, i programmi saranno scaricabili da un apposito web store di app. Grande interesse anche da parte di Ibm che sta lavorando ad un sistema di cloud computing per la Nato, ma anche da Microsoft e la sua Office Web Apps (e secondo indiscrezioni Windows 8 avra' addirittura un sistema antipirateria basato sul cloud). Insomma, se da una parte c'e' sempre piu' convergenza di piattaforme con i computer che si fanno piu' piccoli e i cellulari che diventano tablet, dall'altra crescono le applicazioni 'cloud based'. E l'unione di questi trend portera' ad una rivoluzione del concetto tradizionale di computer, che prevede meno potenza nella propria macchina in cambio di prestazioni piu' veloci sulla rete.
 

I DIECI EVENTI 'DIGITAL' DA NON PERDERE - Quale sara' il prossimo tablet? E il nuovo smartphone? Quale social network rimpiazzera' Facebook per popolarita'? La pirateria cannibalizza ancora la musica e l'entertainment? Queste e altre domande potranno trovare risposta nei tanti eventi digital in giro per il mondo, nel 2011: sono piu' di cento, molti concentrati negli Stati Uniti, ma eccone dieci da non perdere assolutamente per tenersi aggiornati.

L'evento per antonomasia e' il Consumers Electronic Show di Las Vegas, quest'anno dal 6 al 9 gennaio: da piu' di 40 anni questa manifestazione riunisce in gotha dell'elettronica al consumo. E' una vera e propria bussola per scoprire trend, arricchita di anteprime di nuovi prodotti spesso presentati prima della loro commercializzazione e dibattiti a cui partecipano i big dell'informatica. L'anno scorso hanno tenuto banco i tablet e la tv 3D.

La risposta europea al Ces e' l'Ifa di Berlino che quest'anno si tiene dal 2 al 7 settembre 2011, (mentre l'equivalente asiatico e' il Ceatec).

Gli appassionati di social network non possono perdere la Social Media Week, dal 7 all'11 febbraio: si tiene in nove citta' contemporaneamente, New York, San Francisco, Londra, Hong Kong, Toronto, San Paolo, Istanbul, Parigi e quest'anno anche Roma. Centinaia gli eventi free attorno al tema social. L'edizione dello scorso anno, la seconda, ha registrato piu' di 17 mila presenze e oltre 450 avvenimenti.

Il Mobile World Congress di Barcellona (14-17 febbraio), come ogni anno svelera' tutti i modelli piu' importanti, gli accessori e i software del mondo mobile con la presenza di tutte le marche top. C'e' molta attesa per questa edizione: quella 2010 e' stata un po' deludente forse per via della crisi, con molte assenze celebri.

Del futuro delle console e dei games 3D, si discutera' invece a Los Angeles, il 26 aprile alla Games Conference: alla sua quarta edizione, raccoglie le aziende piu' importanti e gli opinionisti piu' influenti nel settore (sempre a Los Angeles, ma a dicembre, vengono assegnati gli Oscar dei videogiochi).

Il Macworld 2011 offre invece tutte le novita' nel mondo Apple (27 gennaio, San Francisco); mentre gli sviluppatori Android sveleranno aggiornamenti per piattaforma e apps dal 7 al 9 gennaio a San Mateo, California. E non mancano mai annunci di Mark Zuckerberg alla conferenza annuale degli sviluppatori di Facebook, che si tiene solitamente in primavera.

Di monetizzazione di contenuti digitali, argomento di grande attualita', si discutera' dal 24 al 26 gennaio a Londra con rappresentanti del cinema, dell'editoria e della musica (mentre il futuro della musica digitale e' al centro dell'undicesimo Annual Digital Music Forum, a New York il 24 febbraio).

A chiudere il panorama degli eventi, il Thinking Digital, dal 24 al 26 maggio a Gateshead, in Gran Bretagna: e' una conferenza annuale dove piu' i grandi pensatori del mondo discutono e condividono idee sulle tecnologie e sul web. A giudicare dalle recensioni in rete, l'avvenimento offre un'esperienza come nessun'altra

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni