Percorso:ANSA.it > Tecnologia e Internet > News

Yahoo! ha 15 anni e sogna il web chip corporeo

Ricerca in Italia; il 53% degli intervistati non puo' vivere senza la rete

04 marzo, 18:43
L'amministratore delegato di Yahoo Carol Bartz
L'amministratore delegato di Yahoo Carol Bartz
Yahoo! ha 15 anni e sogna il web chip corporeo

di Titti Santamato

ROMA - Il 2 marzo del 1995 grazie all'ingegno di Jerry Yang e David Filo, due studenti di Stanford, nasceva Yahoo!: sono passati 15 anni, non pochi nel web dove tutto cambia in un batter d'occhio. Il motore di ricerca ha affrontato gli assalti del rivale Google (nato qualche anno più tardi ma affermatosi velocemente), quelli dei social network (nelle ricerche ha inserito anche i post di Twitter e Facebook) e ha ceduto alle lusinghe di Microsoft, rigettate due anni fa.

Ma con i suoi 600 milioni di utenti giornalieri può ancora vantare di essere una delle più importanti realtà di Internet: se solo pensiamo all'esperienza italiana, un'indagine condotta proprio da Yahoo! nel nostro Paese ha dimostrato che la mail, il motore di ricerca e le news sono i servizi più popolari, utilizzati su base quotidiana da, rispettivamente, il 77,5%, l'83% e il 78,3% degli intervistati e non potrebbero più farne a meno il 78%, l'80% e il 53%.

Riguardo agli usi futuri, quello più bizzarro, immaginato dall'8% degli utenti, è l'installazione di un 'web chip' personale impiantato nel nostro corpo che ci permetterà di viaggiare fisicamente tramite la Rete (scenari già immaginati dal cinema da anni). Al di là delle possibilità più impensabili, l'85% degli utenti italiani che ha partecipato ha questa ricerca è convinto che tutti saremo online 24 al giorno, sette giorni su sette, tutti i dispositivi elettronici (elettrodomestici, macchine fotografiche, etc...) saranno collegati a Internet (71%) e che il 3D sarà lo standard per il web (lo pensa il 55%).

Inoltre, più della metà degli intervistati (53%) dichiara che non può più immaginare la propria vita senza Internet; per il 79% la Rete ha semplificato la routine quotidiana. Interessanti le riflessioni sull'informazione: per gli italiani i mezzi tradizionali reggono ma Internet si è appropriata del primo posto con l'87.1% (la tv è al secondo posto con il 52.3%, i quotidiani al 48.6%), inoltre per l'88%, grazie al web oggi è più semplice e facile rimanere aggiornati. E quindi non è un caso che tra i vari utilizzi di Internet, l'83.6% pensa che sia prevalente quello informativo e il 78.3% degli intervistati dichiara di leggere le news online. E in questo scenario che l'attuale amministratore delegato di Yahoo!, Carol Bartz, in occasione del compleanno del colosso del web ha spiegato che il mercato online è tuttora concorrenziale.

E infatti è stata una delle principali artefici della partnership con Microsoft siglata lo scorso 18 febbraio - non gradita dal suo predecessore Jerry Young - con cui i due colossi del web uniscono le forze e lanciano una sfida al grande rivale Google. Lo storico accordo, approvato dalle autorità Usa e europee, è decennale: prevede che Microsoft fornisca a Yahoo! gli stessi risultati di ricerca attraverso il suo motore Bing. In particolare Yahoo! gestirà le vendite di pubblicità per ambedue le società, utilizzando la tecnologia Microsoft. L'integrazione sarà ultimata entro la fine dell'anno, almeno negli Stati Uniti.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni