Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

De Gregori, il principe incorona Mengoni

'Canta bene e propone un prodotto artistico vero'

28 agosto, 18:09
De Gregori, il principe incorona Mengoni
De Gregori, il principe incorona Mengoni

Correlati

De Gregori, il principe incorona Mengoni

La parola cantautore non mi piaceva negli anni '70 e non mi piace ora: suona male. Mi ci trovo stretto, con l'aggravante che oggi la parola 'cantautore' è avvolta da un sudario di vecchiaggine e in questo senso la detesto quando viene usata per me. C'è chi pensa che i cantautori di oggi siano i rapper? Non li seguo molto, alcuni sono ispirati, altri meno, proprio come succedeva coi cantautori. La differenza la fa il talento, non il genere musicale. Ci sono bellissime cose di musica pop, oggi: per esempio c'è Marco Mengoni che canta bene e propone un prodotto artistico vero''. Chi parla è Francesco De Gregori, che mostra un sorprendente lato di sé in un'intervista pubblicata sul numero di Tv Sorrisi e Canzoni di questa settimana, in occasione del lancio di Storytelling, una raccolta in edicola con Sorrisi che, tra cd, dvd e fascicoli rilegati, ripercorre la storia dell'artista con rarità, inediti e bonus track.

''E' stata l'occasione per fare delle appassionanti registrazioni-lampo, è uscito fuori un po' di tutto, anche canzoni che magari mai più farò'', spiega De Gregori. ''Oggi mi sento posseduto dalla musica, qualsiasi cosa mi si para davanti mi attizza. Internet mette un artista in grado di moltiplicare la sua visibilità e la sua offerta come e quando vuole, senza riti e scadenze''. Confessa: ''Un tempo avevo in mente modelli ieratici, come Bob Dylan e Leonard Cohen sì, sono cambiato io, ma per forza di cose: l'altra sera per esempio ho fatto un concerto in Toscana e il giorno dopo era tutto su YouTube. Ormai è vietato essere schivi e non solo alle persone di spettacolo. Questo è il mio tempo, lo vivo agilmente. D'altra parte mica posso stare arroccato a vecchi stili. E' come farsi fare le foto coi fan: fino a qualche anno fa ero scocciato, in un certo senso mi dispiaceva per loro. Ora ho capito che si tratta di una cosa innocente, stare su Facebook vicino al cantante fa parte del mondo di oggi. Questo non mi toglie niente, né come uomo né come artista. E - conclude - non toglie nulla nemmeno alla mia privacy''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni