Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Simon Boccanegra, trionfo per 'esordiente' Muti

Applausi all'Opera di Roma, presenti Napolitano e Monti

28 novembre, 14:54
Simon Boccanegra
Simon Boccanegra
Simon Boccanegra, trionfo per 'esordiente' Muti

Un vero trionfo per l''esordiente' Riccardo Muti alla prima stasera all'Opera di Roma di Simon Boccanegra, il capolavoro del Verdi maturo con cui il maestro non si era mai misurato finora: un 'debutto' strepitoso per Muti, una inaugurazione folgorante per il Teatro, che apre cosi' alla grande le celebrazioni in Italia per l'anno verdiano 2013.

Parterre delle grandi prime, con i vertici istituzionali al completo: il Presidente Giorgio Napolitano,il Premier Mario Monti, cinque ministri, il Sindaco Gianni Alemanno. E tanti vip. Opera fosca al maschile, dall'intreccio complicato (per questo Muti ha voluto, per la prima volta per un'opera in italiano, un display col testo in alto) e atmosfere gotiche. Vicenda cupa e musica, per contrasto, soave, rarefatta. Privato e pubblico si incrociano. Una invocazione al mare, un inno alla pace e all'amore: il Simon Boccanegra stasera ha consegnato una sintesi perfetta dei tanti piani che si intersecano in quest' opera scritta e riscritta da Verdi due volte (1857 e 1881). Per questa prima, che segna anche l'apertura della stagione al Costanzi, un cast d'eccezione con grandi nomi e Premi Oscar: regia dell'inglese Adrian Noble, per anni direttore della Royal Shakespeare Company, scene di Dante Ferretti (tre Oscar), arredamento della moglie Francesca Lo Schiavo (un Oscar col marito), costumi di Maurizio Millenotti (due nomination), luci di Alan Burrett. Top anche i cantanti: il baritono George Petean (Simon Boccanegra), il soprano Maria Agresta (la figlia Maria), il basso Dmitri Beloselskiy (Jacopo Fiesco), il tenore Francesco Meli (Gabriele Adorno), il basso Quinn Kelsey (Paolo Albiani). Fra le tante opere di Verdi dirette, questa, Muti, per una forma di timoroso rispetto, ancora non l'aveva diretta. Un 'esordio' dunque a lungo maturato, e debitamente premiato dal pubblico. Diluvio di applausi alla fine per maestro, cast, regia, coro (direttore Roberto Gabbiani) e l'Orchestra del Teatro dell' Opera. Un formidabile viatico mutiano per l'anno verdiano.

 

Il Simon Boccanegra, che Riccardo Muti ha diretto stasera all'Opera di Roma, ha una trama complicata ed ebbe una difficile gestazione. La prima alla Fenice nel 1857 fu un fiasco: 24 anni dopo Verdi la riscrisse e Arrigo Boito rivide il libretto di Francesco Maria Piave. La prima della seconda versione, quella usata da Muti ora, fu alla Scala nel 1881.

PROLOGO - Fra prologo e resto dell'azione passano 25 anni. Nella Genova del XIV sec. due plebei, Paolo Albiani e Pietro, si accordano su Simone Boccanegra,un corsaro al servizio della Repubblica genovese, a nuovo Doge della citta'. Lo fanno in odio ai patrizi e sperando in ricompense. Simone rilutta ma alla fine accetta per amore: solo cosi' spera di riavere la sua Maria, figlia del nobile Jacopo Fiesco, da lui sedotta e amata, e tenuta prigioniera dal padre. Dalla relazione e' nata una bimba, che Simone affido' a una nutrice, e che crede scomparsa. Simone chiede perdono a Fiesco, che pone come condizione che gli consegni la bimba avuta dalla relazione con la figlia. Simone spiega che e' scomparsa, e scopre che Maria e' morta.

ATTO PRIMO - Anni dopo, Simone e' Doge, la piccola, che in realta' si chiama Maria, la ritroviamo sotto il nome di Amelia, adottata dai Grimaldi. Divenuto Simone Doge, il patrizio Fiesco si fa chiamare Andrea Grimaldi e si spaccia per padre di Amelia. L'orfanella era stata sostituita con la sua vera figlia, Amelia, morta, nel timore che il Doge, come costume con i morti, avrebbe requisito le sue ricchezze. Amelia ama il nobile Gabriele Adorno, che congiura contro Simone e la vuole sposare, anche dopo avere appreso da Grimaldi-Fiesco che non e' sua figlia ma un'orfanella adottata. Anche Paolo Albiani, cui Simone deve la nomina a Doge, la vuole sposare e accampa diritti. Simone allora, informato da Amelia che ama un altro (Gabriele), e avvenuta nel frattempo l'agnizione padre-figlia, nega a Paolo la sua mano: e questi decide di vendicarsi e la fa rapire. Intanto tumulti fra plebei e patrizi a Genova. Simone vuole la pace con Venezia e le altre citta' italiane. Credendolo colpevole del rapimento, Gabriele tenta di ucciderlo, ma Amelia lo ferma e racconta come sono andati i fatti: la condanna di Paolo e' segnata.

ATTO SECONDO - Paolo tenta di convincere Fiesco a uccidere Simone, ma Fiesco, nemico si' ma galantuomo, rifuta. Tenta anche con Gabriele, facendogli credere che Simone concupisce Amelia e intanto mette del veleno in una tazza del Doge. Amelia spiega al padre che l'uomo amato e' Gabriele, suo nemico. Simone perdona e acconsente alle nozze se egli si ravvedra'. Stanco, beve dalla tazza. Gabriele, il cui padre era stato ucciso da Simone, tenta di pugnalarlo, ma di nuovo Amelia lo ferma rivelandogli che e' suo padre. Gabriele cade in ginocchio e le chiede perdono.

ATTO TERZO - Paolo, avviato al patibolo, rivela a Fiesco di avere avvelenato il Doge. Il nobiluomo, ancorche' incapace di perdonare Simone per avergli sedotto la figlia, inorridisce e lo avverte del suo destino. Il Doge, in fin di morte, spera ora nel suo perdono: gli annuncia che puo' consegnarle la figlia ritrovata, che non e' Amelia Grimaldi bensi' sua figlia, Maria Boccanegra, e di Maria Fiesco: dunque Jacopo Fiesco e' il nonno. Morente, Simone esorta la figlia ad abbracciare il nonno e proclama lo sposo Gabriele nuovo Doge di Genova.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni