Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Muti, Italia ha dovere di proteggere suoi talenti

'Salverei' Falstaff e cosi' fan tutte', trionfo in Israele

24 luglio, 18:15
Riccardo Muti in una immagine di archivio
Riccardo Muti in una immagine di archivio
Muti, Italia ha dovere di proteggere suoi talenti

di Massimo Lomonaco

TEL AVIV - "Abbiamo il dovere di proteggere i nostri giovani, metterli a frutto nel nostro paese. Non dobbiamo costringere i nostri talenti ad andare via perché in Italia non ci sono le condizioni per potere operare". Riccardo Muti scandisce bene le parole nel lanciare il suo messaggio: lo fa - con l'ANSA - al termine di una tournee di tre giorni (19, 21 e 22 luglio) in Israele dove a Tel Aviv ha diretto nel 'Requiem' di Verdi la prestigiosa Israel Philarmonic Orchestra, il cui concerto inaugurale nel 1936 fu ad opera di Arturo Toscanini.

Le tre serate - ogni volta applauditissime dal pubblico che ha seguito particolarmente commosso la prima dedicata alle vittime, israeliane e non, dell'attentato di Burgas in Bulgaria, definito da Muti "un atto di barbarie" - hanno visto ancora una volta la potenza dell'arte e della cultura italiana. Nella sala stracolma dell'Hangar 11 al vecchio porto di Tel Aviv al termine della 'Messa' del Maestro di Busseto tutti hanno ammirato due grandi italiani. Anche per questo Muti sottolinea di avere un sogno: "Vedere il nostro paese riprendere, attraverso la cultura, la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, quel posto di preminenza e di rispetto nel mondo che il popolo italiano merita". Un posto - spiega - che "non deve venire meno per le operazioni non oculate, superficiali o non pulite di singoli personaggi".

"Credo che il popolo italiano - dice - meriti la ripresa di quella che è la sua grande storia. Non sono solo gli altri che devono indicarci e ricordarci ciò che noi abbiamo e quello che possiamo dare al mondo. Siamo noi che dobbiamo dare. Soprattutto in un momento in cui nuovi paesi si affacciano alla storia con una baldanza e una forza creativa così vivida, non possiamo essere solamente 'il museo' da visitare, ma dobbiamo essere propositivi". In tempi di crisi, di spending review, quello dei possibili tagli alla cultura e quindi del futuro dei giovani è un tema molto caro al Maestro: a questo proposito ricorda che il 31 luglio dirigerà in Calabria 450 ragazzi di varie bande musicali locali. "Gli sono stati forniti degli strumenti musicali e si sono formati in bande. Grazie a Dio musicali e non di altro tipo. Ciò vuol dire - continua - che i giovani sono apertissimi al fatto musicale, alla cultura e all'armonia. Del resto, il nostro paese e la sua storia sono stati fondati sull'arte. Ignorare questo aspetto, avere musei che fanno fatica ad andare avanti, siti archeologici che crollano, orchestre che stentano a proseguire, teatri che sono sempre sull'orlo di chiusura, è - sottolinea - indegno di un paese come l'Italia".

E subito dopo ribatte sulla "necessità della valorizzazione dei nostri talenti e dei nostri giovani, in senso culturale, musicale, scientifico". E non è certo questione di nazionalismo ("sono un italiano che dirige l'Orchestra di Chicago"), però - aggiunge - "mi fa piangere il cuore sapere che nelle Università di quella città ci sono moltissimi ricercatori italiani che hanno dovuto spostarsi negli Usa per necessità". Muti indica poi nella musica un valore di pace: "nel fondo del Requiem, ad esempio, c'é proprio questa richiesta di pace che non è solo dell'anima , ma del mondo. E anche se il testo di Verdi è un testo cristiano, certamente può coprire tutte le forme di religioni ed è di profondissima umanità. Sia l'orchestra, sia il coro, sia il pubblico - dice tornando ai concerti di Tel Aviv - hanno mostrato di aver apprezzato profondamente". Del resto il suo amore per Verdi è testimoniato da un altro fatto: "se fossi costretto a scegliere cosa salvare con me su un'isola, allora, pur piangendo per quelle che tralascio, porterei 'Cosi' fan tutté di Mozart e 'Falstaff' di Verdi: entrambe - conclude - parlano della vita e hanno un sorriso, anche sottilmente amaro, sulla vita stessa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni