Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Tolto divieto film Comencini, produzione plaude

Era stato proibito ai minori di 14 anni

27 ottobre, 22:02
Quando la notte
Quando la notte
Tolto divieto film Comencini, produzione plaude

ROMA - Uscira' venerdi' senza divieti Quando la notte, il film di Cristina Comencini con protagonisti Claudia Pandolfi e Filippo Timi, che ieri era stato proibito ai minori di 14 anni dalla VII commissione di revisione cinematografica. La II commissione ha accolto infatti l'appello urgente presentato dalla Cattleya, che ha prodotto il film. Nella storia, una giovane madre (Pandolfi) e' sola per un mese in montagna nell'ultima isolata casa del paese, con il figlio Marco di due anni che piange in continuazione, che la fa disperare e anche una sera perdere le staffe (il bambino batte la testa e a salvarlo e' il rude montanaro Timi).

Lo stop al film, che sara' distribuito da 01 in circa 160 copie, era stato motivato con la violenza ''inquietante'' della madre sul bambino'' in quanto ''madre normale che, spinta dallo stress, diventa violenta verso il figlio pur non volendolo. Si ritiene che il vuoto della volonta' di una madre normale ingenera inquietudine nei minori di anni 14''. Una decisione accolta con sorpresa e amarezza dalla regista, dal produttore Riccardo Tozzi e dagli interpreti.

''E' inaccettabile'', aveva detto ieri la Comencini, ''questa motivazione che vuole nascondere la realta' dei sentimenti profondi delle madri verso i loro figli. Lo stesso uso dell'aggettivo 'normale' e' un'offesa per tutte le donne. Ogni donna che ama suo figlio conosce e vuole raccontare la realta' di questo sentimento. Rifiutiamo la motivazione per ragioni artistiche, etiche e sociali. Il film e' importante anche e soprattutto per i giovani che un domani saranno genitori''.

Tozzi, marito della Comencini e presidente dell'Anica, aveva parlato di 'resistenza culturale'' a certi temi. ''E' un sistema di censura insensato perche' lascia il campo a discriminazioni inaccettabili''. Sdegnata anche la reazione degli attori. ''Questa censura e' un'offesa'', aveva detto la Pandolfi. Per Timi, ''si apre un dibattito su cosa e' normale e decente. Secondo me quello che e' davvero indecente e' non parlare di queste cose''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni