Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Zucchero tour, in valigia tutto Chocabeck

Debutto a Zurigo, dedica a Pavarotti e frecciate a berlusconismo

10 maggio, 19:30
Zucchero
Zucchero
Zucchero tour, in valigia tutto Chocabeck

dell'inviata Gioia Giudici

ZURIGO - Escono da un'enorme valigia, che si alza come un sipario all'inizio del concerto, gli undici brani di 'Chocabeck', l'ultimo album di Zucchero, che il bluesman emiliano ha insolitamente voluto proporre per intero ieri sera all'Hallenstadium di Zurigo, dove ha dato il via con un tutto esaurito da 12mila persone al suo nuovo tour mondiale, quasi tutto sold out in prevendita.

Il 'concept album' delle origini, proposto dal primo all' ultimo brano, è stato introdotto da alcune scritte proiettate sul baule dei ricordi di Zucchero, lo stesso da cui è nato 'chocabeck', quel 'rumore di becco' che il padre prometteva al piccolo Adelmo quando c'era penuria di cibo e che il bluesman reggiano rievoca ogni volta che cerca qualcosa di genuino. Sarà anche per questo che ha insolitamente deciso, contro i pareri di manager e promoter, di proporre anche dal vivo tutto questo suo piccolo mondo antico, persino all'estero, dove la lingua rimane come una barriera all'accesso dell'Emilia blues.

Rilassato e soddisfatto, alla fine del concerto l'artista racconta di essere semplicemente "nel mood di Chocabeck', tanto da aver riarrangiato anche le sue hit, riservate alla seconda parte del live, con gli strumenti del suo ultimo album, dal basso tuba al corno inglese fino ai fiati. Ma c'é di più, e lo ammette lui stesso: "quando canto 'Baila' mi sembra vecchia, mentre 'Chocabeck' è adesso" e non è solo questione di tempo, visto che l'album 'Shake', da cui è tratta la hit riempi-pista, ha 'solo' 10 anni, mentre risalgono al 1987, all'album che gli ha dato la fama, 'Blue's', o al successivo, che l'ha consacrata, 'Oro incenso e birra', del 1989, brani come 'Dune mosse', 'Libidine', 'Con le mani' o 'Diamante', che Zucchero definisce senza esitazioni la "matrice" della sua musica, così come vede in 'oro incenso e birra' "la madre di Chocabeck". E infatti, anche ai tempi di quell'album, lo proponeva per intero, dal vivo. Ora "la musica viene trattata come un fazzoletto da naso", ma Zucchero crede che Chocabeck, che racchiude "qualcosa di completamente mio, nei suoni, nella parole, nelle melodie", abbia le caratteristiche per diventare come 'Oro incenso e birra'. E ci ha scommesso tanto da rischiare di deludere o annoiare il suo pubblico, soprattutto all'estero, ma "l'artista si rompe a cantare sempre le stesse canzoni nello stesso modo e siccome se gioisce lui gioisce anche il pubblico, io - spiega paragonando un concerto a un amplesso - gioisco con 'chocabeck'". Scommessa quasi interamente vinta: attento e curioso, il pubblico di Zurigo si è lasciato cullare dalle ballate 'Un soffio caldo', scritta con Francesco Guccini, 'Il suono della domenica', con accompagnamento di campane scese dal soffitto a sottolineare il clima da festa di paese; 'Soldati nella mia citta'', ma si è acceso solo con 'E' un peccato morir', già uscito come singolo anche in Svizzera, per scatenarsi poi sulle note di 'Vedo nero', il brano più facile e ritmato dell'album, con tutte le caratteristiche per diventare un tormentone estivo.

Il ritorno alle ballate è stato accompagnato da un cambio di scenografia, con l'apparizione di portici in vetroresina e bucoliche proiezioni in 3D di nuvole di farfalle in volo su campi di grano e paesini della bassa. Il tempo di raccontare di quando nonna Diamante lo chiamava 'spincinfrin', 'bambino carino e un po' selvaticò ed è scesa la notte sul virtuale borgo emiliano, con il bel blues in inglese di 'God bless the child' chiamato a chiudere il capitolo 'Chocabeck'. 'Voglio vedervi danzare' è stato il mantra del secondo atto, che Zucchero, attorniato dalla sua big band di 11 elementi, dove spiccava la corista e chitarrista Kat Dyson, ha ripetuto a più riprese introducendo quelle canzoni che il pubblico vuole sentire e ballare, da 'Bacco perbacco' a 'Baila', da 'Overdose d'amoré a 'Il mare', cui il bluesman ha amputato, nel disappunto generale, la famosa chiosa finale "ormai scontata". Ritorno alla poesia con 'Dune mosse' e ancora di più con 'Diamante', accompagnato dalla visione settembrina di grappoli d'uva, forse gli stessi da cui il bluesman, nella sua tenuta, ha ricavato il rosé 'Chocabeck'.

Colombe bianche si sono stagliate sulla via Emilia sulle note di 'Il volo' mentre un ritratto di Zucchero in stile Arcimboldo accompagnava 'Con le mani' che, insieme a 'Libidine' e 'Diavolo', ha chiuso lo show. I musicisti si sono ritirati e sul fondale è apparsa la scritta 'Ne volete ancora?' ed ecco i bis: la cover di 'A salty dog' dei Procol Harum 'Nel cosi' blù e la celebre 'Senza una donna' e poi, a sorpresa, un omaggio "a un amico entrato nella mia vita con grande genuinità e semplicità, senza farmi mai pesare il macigno, la montagna che era". E sulle note di 'Miserere' è partito un duetto in absentia con Pavarotti, evocato alle spalle di Zucchero dal video girato insieme ormai quasi 20 anni fa. Chiusura di nuovo tutta da ballare a ritmo di 'Per colpa di chi', con la valigia che si richiude su un atto di fede: "noi crediamo nel blues - ha urlato Zucchero dal palco - e il blues non morirà mai". Poi, più tardi, di fronte a una cotoletta e a un bicchiere di vino, c'é stato tempo per lamentarsi dell'oggi ("più butti merda più prendi voti: è il berlusconismo") e preoccuparsi del domani, di quel "nuovo Medioevo" da cui Adelmo Fornaciari da Roncocesi si ripara mettendo in valigia tutto il suo piccolo mondo, "fatto di cose semplici, femmine, volti e persone che ho amato e che amo". Un viaggio "senza boria né buriana" per portare "il suono della domenica" del suo villaggio in mezzo mondo e fare un felice ritorno a casa, con cinque date già tutte esaurite all'arena di Verona, dal 2 al 7 giugno, e altre due aggiunte a grande richiesta il 24 e 25 settembre.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni