Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Incassi cinema, pappagalli di 'Rio' battono papa di Moretti

Incasso totale in risalita, terzo posto per Limitless

18 aprile, 14:18
Un'immagine del film d'animazione 'Rio'
Un'immagine del film d'animazione 'Rio'

Correlati

Incassi cinema, pappagalli di 'Rio' battono papa di Moretti

di Alessandra Magliaro

ROMA - Il weekend pre-pasquale riporta il pubblico in sala, +63% con 6 milioni 711 mila euro d'incasso totale dopo settimane critiche, e assegna al colorato cartoon in 3d 'Rio' (Fox) di Carlos Saldanha, ambientato a Rio de Janiero, straboccante di sapori carioca e al ritmo di samba la palma del più visto con 1 milione 674 mila euro in 626 sale.

Rio, realizzato dagli stessi autori dell'Era Glaciale, è primo per incassi anche in America e ha ottenuto in Italia da solo il 25% degli incassi totali del weekend. Habemus Papam (01 Distribution), l'atteso film di Nanni Moretti, uscito venerdì e che sarà in concorso al festival di Cannes, interpretato da Michel Piccoli, si piazza al secondo posto, sfiorando 1 milione 300 mila euro in 447 sale e una media per sala superiore a Rio.

Terzo posto per un'altra new entry, Limitless (Eagle Pictures) con Bradley Cooper e Robert De Niro, 943 mila euro, 249 sale e una media per copia da primo posto (3,790). La classifica dei primi tre posti è tutta cambiata rispetto alla settimana scorsa. Al quinto posto, dopo The Next Three Days di Paul Haggis, c'é la saga horror Scream 4. Il film con Belen Rodriguez e Emilio Solfrizzi, Se sei così ti dico sì, uscito venerdì si piazza al sesto posto. Intanto è arrivato a 7 milioni e mezzo di euro Nessuno mi può giudicare, con Paola Cortellesi e Raoul Bova. Rispetto all'analogo weekend di un anno fa si registra una flessione del 21%. Questi i dieci film più visti nel fine settimana, secondo la classifica Cinetel che monitora l'85% del mercato potenziale:

TITOLO                POS.     INCASSO        INCASSO    SETT.
                       PREC.                     TOT.     PROG.
1) RIO                  (0)   1.674.289      1.674.289    3GG .
2) HABEMUS PAPAM        (0)   1.298.524      1.298.524    3GG .
3) LIMITLESS            (0)     943.779        943.779    3GG .
4) THE NEXT THREE DAYS  (1)     608.784      2.020.459    2   .
5) SCREAM 4             (0)     534.396        548.891    3GG .
6) C'E' CHI DICE NO     (2)     405.913      1.228.765    2   .
7) SE SEI COSI' TI
   DICO SI'             (0)     261.537        261.537    3GG .
8) NESSUNO MI PUO'    GIUDICARE            (4)     185.548      7.497.328    5   .
9) DRIVE ANGRY          (3)     138.928        708.527    2   .
10)MIA MOGLIE PER FINTA (5)     133.415      1.275.631    3

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni