Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Monti ricorda sor Mario, morto come ha vissuto

30 novembre, 20:35

di Emanuela De Crescenzo

ROMA - "E' morto laicamente come è vissuto". Non hanno dubbi sul suicidio di Mario Monicelli gli abitanti del rione Monti, un angolo di paese nel cuore di Roma, a due passi dal Colosseo, dove tutti si conoscono, in tanti si frequentano e molti ancora bevono un bicchiere di vino insieme e seduti ad un tavolo commentano le notizie della giornata. Saranno loro a dare l'addio laico al regista domani alla 10 in piazza Maria dei Monti, proprio dove ad agosto furono proiettati i suoi film più vecchi. L'angolo di Suburra a cui il regista aveva dedicato un documentario e quei negozianti avevano ricambiato proiettandolo nei locali. L'ultimo saluto sarà diviso fra i due amori della sua una vita: Monti, la gente normale, e il cinema. E proprio nella Casa del Cinema il mondo dei "famosi" lo saluterà. "Vivere a Monti un tempo era una filosofia di vita, voleva dire essere di sinistra - dice il titolare di un bar - credere in certi valori e per questo Mario Monicelli aveva scelto di vivere qui, amava questo rione perché era uno di noi". Era il "Maestro" per quanti lo conoscevano superficialmente e lo vedevano andare a fare la spesa, lo incontravano per strada, anche se il regista detestava quest'appellativo che provoca le sue proverbiali smorfie. Ma per chi lo frequentavano abitualmente era "er sor Monicelli o sor Mario" come amava farsi chiamare "perché maestro - diceva sarcasticamente - mi ricorda la scuola".

E a Monti chi trascorreva del tempo con lui non era gente famosa, ma i negozianti di via dei Serpenti, dove abitava. Soprattutto i proprietari di 'Al vino, al Vino', dove tutte le mattine - quando il regista ancora stava bene - ricevevano la visita de "Er sor Monicelli". "Tutte le mattine si commentavano le notizie lette sul giornale - ricorda Alessandro - e poi la sera si beveva un bicchiere di vino. Veniva sempre da solo. Era curiosissimo, voleva sempre sapere quali nuovi negozi o locali avevano aperto e soprattutto desiderava informarsi sui residenti, i nuovi arrivati, chi erano, che facevano, come vivevano. Insomma una persona tranquilla, simpatica, sarcastica, burbero solo per chi non lo conosceva. Qualche volta si parlava di politica, lo dipingevano come uno di sinistra ma lui era proprio oltre...era anarchico".Uno dei registi più anziani d'Europa, osannato con premi e fama mondiale, odiava i favoritismi e si arrabbiava anche quando riguardavano la sua persona. "Non capì - ricorda sempre Alessandro - quando a 92 anni gli ridiedero la patente 'honoris causa' disse: 'Che me ne faccio?''. Da due anni a questa parte la vecchiaia lo aveva costretto a rinunciare al bicchiere di vino rosso, e lo aveva sostituito con il chinotto dicendo che "almeno nel colore si assomigliavano". Niente caffé ma solo gianduiotti e tavolette di cioccolata al latte comprate nella torrefazione sotto casa, qualche zucchina e carota acquistate dalla frutteria di fronte, dove amava conversare con la proprietaria, ma anche a questo aveva dovuto rinunciare: al suo posto andava la badante dell'est alla cui presenza in casa si era dovuto arrendere.

Tante lenti di ingrandimento comprate per continuare a leggere poiché la vista diventava sempre più flebile. Tante rinunce e poi il tumore, la paura di "rimanere allettato" come dice il presidente dell' Associazione culturale e ricreativa del Rione Monti Sergio Perotti che, insieme all'architetto Cesare Esposito, per domani sera organizzeranno una fiaccolata. Per i monticiani il suicidio non è una sorpresa. Perché Er sor Monicelli, spiegano "é morto come ha vissuto, libero fino alla fine".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni