Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Si è spenta Lauretta Masiero

L'attrice aveva 82 anni, aveva iniziato la sua carriera nel varietà con Wanda Osiris e Macario

23 marzo, 19:01
Lauretta Masiero
Lauretta Masiero
Si è spenta Lauretta Masiero

ROMA - E' morta stamattina a Roma Lauretta Masiero. L'attrice protagonista delle scene italiane, si è spenta in una clinica romana dove era ricoverata da tempo. Aveva 82 anni. Ne dà notizia il figlio Gianluca Guidi avuto da Johnny Dorelli.

Nata a Venezia il 25 ottobre 1927, Lauretta Masiero, aveva cominciato a lavorare appena finita la guerra negli spettacoli di rivista, della divina Wanda Osiris e soprattutto di Macario. Quegli esordi hanno sempre segnato la sua carriera durata circa 60 anni: nonostante le frequentazioni del repertorio classico, per il pubblico italiano Lauretta Masiero è sempre stata, per verve e innato senso comico, un talento brillante raggiungendo negli anni '50 e '60 un'enorme popolarità.

Tanti spettacoli teatrali, da Attanasio cavallo vanesio con Garinei e Giovannini nel 1952 alla lunga serie di spettacoli goldoniani nel 1954 alla Biennale di Venezia in occasione dell'inaugurazione della Fondazione Cini. La popolarità arrivò a fianco di Andreina Pagnani ne La pappa reale.

Fece parte di compagnie gloriose del teatro italiano: la Masiero-Calindri-Volpi-Zoppelli, la Masiero-Lionello-Pagnani, Masiero-Volonghi e Masiero-Foà. Negli anni '80 e '90 tra opere di Feydeau (Il marito va a caccia), di Goldoni (La cameriera brillante), di Shaw (La miliardaria), Simon (A piedi nudi nel parco) di Neil Simon (1993), festeggiò i 50 anni di palcoscenico con Twist di Clive Exton e poi nel '99 con Isa Bellini riporto' in scena un celebre Sorelle Materassi da Palazzeschi con enorme successo. Tanto cinema di commedia con Totò e Rascel e anche televisione dal musichiere a Studio 1 e una storica Canzonissima con Aroldo Tieri e Alberto Lionello nel 1960.

Uno sceneggiato le diede nel '65 ulteriore popolarita' nei panni della spiccia investigatrice ne Le avventure di Laura Storm. Sono gli stessi anni in cui si unì con Johnny Dorelli, dalla cui relazione nel '67 nacque Gianluca Guidi. Da quasi 10 anni era lontana dalle scene.

 

JOHNNY DORELLI, E' UN GRANDE DOLORE - ''Non voglio dire nulla, se non che questo e' un grande dolore''. Sensibilmente scosso, nonostante la loro relazione sentimentale - dalla quale nel 1967 e' nato Gianluca anche lui oggi attore affermato - si sia conclusa tanti anni fa, Johnny Dorelli, Giorgio, come lo chiamano parenti e amici, rifiuta le interviste. ''E' un grosso dolore - ripete all'ANSA - un grosso dolore per me, per mio figlio, per i nipoti. Ed e' tutto''.

 

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni