Percorso:ANSA.it > Speciali > News
Simoncelli, un anno dopo Tutti i titoli

Simoncelli: Rossi su Twitter, Ci manchi

Milan, 'Ciao Simoncelli, rossonero vero!'

25 ottobre, 21:45
Marco Simoncelli Marco Simoncelli
Simoncelli: Rossi su Twitter, Ci manchi

ROMA - La rete si mobilita per l'anniversario della morte di Marco Simoncelli, vittima un anno fa di un incidente sulla pista di Sepang, durante il GP della Malaysia. Sui profili di milioni di persone, sia su facebook sia su twitter, c'é l'immagine dello sfortunato pilota di Coriano. Molti pensieri, anche poesie, ma emerge la frase lasciata su Twitter da Valentino Rossi, l'amico che suo malgrado fu coinvolto nell'incidente mortale: "Dopo un anno quaggiù va avanti tutto come al solito, pero senza di te non è più la stessa cosa. Ciao Sic, ci manchi".

Parole piene di dolore quelle del campione di Tavullia che recentemente ha ricordato la dinamica del drammatico scontro. "Non ho potuto fare nulla - aveva detto Rossi - è stato come se fosse arrivato uno che non ha rispettato uno stop per strada. Avevo visto Colin Edwards frenare poi l'ho riconosciuto dalla tuta che era Marco, ma non sono riuscito a far nulla". Un lampo di pochi secondi alla curva 11 del circuito di Sepang dove giovedì scorso, è stata montata una targa che lo ricorda. Quello che rimane, oggi, è il ricordo per milioni di persone di un pilota che correva con il cuore in uno sport dove si divertiva parecchio.

"Mi piacerebbe essere ricordato - diceva Marco Simoncelli - come uno che quando correva sapeva emozionare".

SIMONCELLI; MILAN, 'CIAO SIC, ROSSONERO VERO!' - "E' passato un anno ma non ti abbiamo dimenticato. Ciao Sic, rossonero vero!". Il Milan, squadra di cui Marco Simoncelli era tifoso, ha voluto ricordare così, su Twitter, il campione romagnolo scomparso il 23 ottobre dello scorso anno a Sepang. Sul proprio sito invece il club ha ricordato più a lungo 'Supersic'.

"Era il 23 Ottobre 2011 ed era stato difficile per tutto il Milan scendere dal pullman, quella domenica, a Lecce. La testa e il cuore erano tutti per lui e con lui - si legge sul sito -. Da quel giorno il Milan si è stretto alla famiglia di Marco Simoncelli, un campione del suo sport che era grande tifoso rossonero. Tre giorni dopo Lecce, prima di Milan-Parma la foto del Sic su schermo gigante".

Poi, si legge ancora, "un girone dopo, ancora contro il Lecce ma a San Siro, nel marzo di quest'anno, la gigantografia di Marco al centro dello stadio. Questo ed altro ha fatto e farà il Milan. Ma oggi, un anno dopo, conta solo ed esclusivamente il sorriso di un ragazzo che, dannazione, doveva ancora essere qui con noi. Il Milan e Fondazione Milan - chiosa l'intervento online - augurano un buon lavoro a Fondazione Marco Simoncelli, la neonata Onlus fondata dalla famiglia di Marco".

DEL PIERO, VOGLIO RICORDARE SORRISO MARCO - "Oggi ci tengo anch'io a ricordare il sorriso di Marco Simoncelli": Alessandro Del Piero ha affidato ad un tweet il suo ricordo per il pilota scomparso un anno fa durante il gran premio della Malaysia. Da Sydney, Del Piero ha postato il suo pensiero in italiano ed in inglese per ricordare Simoncelli.

SIMONCELLI; UN ANNO DOPO A CORIANO, CON DISCREZIONE - Camminano i nonni con il passeggino, sistemano la berretta alla nipotina e indicano la grande foto del Sic: "guarda dada, c'é Marco. Guarda, fa ciao, come nella foto sul camion del nonno: fagli ciao anche tu ...".

A un anno esatto dalla scomparsa di Marco Simoncelli, Coriano si stringe al suo campione. Discretamente, senza tanto clamore. In piazza Don Minzoni, davanti alla chiesa di Santa Maria Assunta, gli abitanti della cittadina romagnola sfilano davanti alla scalinata divenuta, ormai, l'angolo del Sic. C'é chi sussurra un semplice "ciao Marco", chi - e sono tanti - lascia una piantina, vicino al vaso di orchidee bianche e rose rosse dei '58 Boys', gli amici di sempre. Ai corianesi si affiancano diversi ciclisti, a pedalare sulle colline di Romagna, e motociclisti. Due, bolognesi in sella a una Ktm arancione e a una Ducati rossa, si raccolgono in silenzio, leggono le dediche a Simoncelli lasciate su un drappo bianco e scuotono la testa. Altri scattano qualche foto, fanno un segno di croce e salutano il Sic. Con semplicità e affetto.

"Oggi non è previsto nulla di ufficiale - racconta una ragazza di Coriano - i familiari hanno preferito di no: c'é da capirli. Ci sarà una messa stasera alle 21". Chiesta al parroco dai cittadini di Coriano, per salutare ancora una volta il loro Marco.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA