Percorso:ANSA.it > Speciali > News

Fiat: da voto a sciopero, un mese ad alta tensione

Il 13-14 referendum Mirafiori, stop metalmeccanici a fine gennaio

11 gennaio, 16:51
Il presidio con volantinaggio della Fiom contro l'accordo su Mirafiori l'8/1 in Piazza Castello a Torino Il presidio con volantinaggio della Fiom contro l'accordo su Mirafiori l'8/1 in Piazza Castello a Torino
Fiat: da voto a sciopero, un mese ad alta tensione

ROMA - Calendario fittissimo di appuntamenti per i sindacati in vista del referendum sull'accordo per lo stabilimento Fiat di Mirafiori. I lavoratori delle carrozzerie dello stabilimento piemontese (circa 5.400) saranno chiamati a esprimersi sull'intesa siglata il 23 dicembre (da Fim, Uilm, Fismic e Ugl ma non dalla Fiom e dai Cobas) per il rilancio del'impianto, a partire dal turno di notte del 13 e nei primi due turni del 14 gennaio. Ecco in sintesi gli appuntamenti previsti:

- MARTEDI' 11 GENNAIO: Incontro Fiat sindacati (compresa la Fiom) sui permessi sindacali (la Fiat ha disdettato gli accordi integrativi compreso quello sul monte ore aggiuntivo per i permessi rispetto a quelli previsti dal contratto nazionale).

- MARTEDI' 11 - MERCOLEDI' 12 GENNAIO: Assemblea delle 130 camere del lavoro della Cgil a Chianciano sulla contrattazione sociale e territoriale.

- GIOVEDI' 13 - VENERDI' 14: Referendum sull'accordo di Mirafiori. Si comincia a votare alle 22 del 13 gennaio. Si potra' votare per tre ore a inizio di ogni turno. Le urne si chiuderanno alle 17.00 del 14 gennaio. I risultati sono attesi in serata

- VENERDI' 14 : Consiglio nazionale dell'Ugl a Chianciano Terme con il segretario generale Giovanni Centrella. - SABATO 15 : Direttivo Cgil con all'ordine del giorno la proposta del sindacato sulla rappresentanza e la democrazia.

- DAL 19 AL 21: Esecutivo Fim sulla situazione Fiat.

- LUNEDI' 24: Secondo round del tavolo tra Federmeccanica e Fim, Uil, Fismic e Ugl metalmeccanici sul tema del contratto. All' ordine del giorno i temi della flessibilita' e dell'orario di lavoro.

- VENERDI' 28: Sciopero generale dei metalmeccanici proclamato dalla Fiom contro l'accordo per Mirafiori e in generale contro ''l'attacco antisindacale a antidemocratico alle relazioni sindacali nel nostro Paese''.