Percorso:ANSA.it > Scienza e medicina > News

Notte dei ricercatori, scienza in piazza e su web

Tanti spettacoli e incontri ma anche proteste

25 settembre, 08:31
Notte dei ricercatori, scienza in piazza
Notte dei ricercatori, scienza in piazza
Notte dei ricercatori, scienza in piazza e su web

ROMA - Nuvole e pioggia non sono riusciti a bloccare la Notte dei Ricercatori. In tutta Italia spettacoli, incontri e mostre sono al culmine, i laboratori sono ''invasi'' da appassionati e curiosi di tutte le eta' e nelle piazze e' protagonista la scienza. E' gia' un successo ovunque l'iniziativa promossa dalla Commissione Europea in oltre 260 citta' di 31 Paesi con l'obiettivo di avvicinare il pubblico di ogni eta' al mondo della scienza. A Roma almeno in 20.000 stanno partecipando a ''Light'10'' organizzata da Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e Planetario di Roma: tante famiglie con bambini piccoli, ragazzi delle scuole medie e superiori sono attratti dalle invenzioni realizzate dai loro coetanei. Pioviggina, ma questo non impedisce che davanti ad ognuno degli stand della serata si affollino almeno una cinquantina di persone, ad ascoltare le conferenze sull'invisibilita' e sui viaggi nel tempo.

Grande attesa per lo spettacolo di tango, mentre la banda musicale di Testaccio si esibisce sotto il colonnato antistante il Planetario, mentre tutti gli spettacoli astronomici sono prenotati e al completo. ''Ricerca bagnata ricerca fortunata'', scrive su Twitter qualcuno dei taantissimi che stanno seguendo la Notte dei Ricercatori sul telefonino, e tante sono le dirette trasmesse sul web, Facebook compresa. A Frascati, vera e propria cittadella della ricerca vicina a Roma, astrofisica e fisica sono le protagoniste della Notte, con collegamenti con il Cern di Ginevra, mentre lo spazio e' di casa all'Esrin, il centro dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) in Italia. Tantissimi i ragazzi, arrivati per ''entrare'' all'interno della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) in 3D, per costruire razzi con le pastiglie digestive effervescenti e simulare l'assenza di gravita' con una sedia e alcune molle.

Tanto divertimento, ma non solo. Se nella maggior parte dei casi la Notte dei Ricercatori vuole far conoscere il volto piu' creativo della ricerca, sulla rete viaggiano anche le voci che esprimono la protesta e la preoccupazione per una ricerca che in Italia ha una vita difficile. ''Senza ricerca non esiste crescita, la ricerca e' futuro per i nostri figli'', scrive qualcuno, mentre le web radio universitarie rispondono all'iniziativa di protesta ''L'altra notte'', organizzata da Rete Ricerca Pubblica e Rete 29 Aprile, partita da Bologna.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni