Percorso:ANSA.it > Scienza e medicina > News

Un cuore caldo nella macchia rossa di Giove

Osservate regioni finora inesplorate della piu' grande tempesta del sistema solare

17 marzo, 14:12
Un cuore caldo nella Grande Macchia Rossa di Giove
Un cuore caldo nella Grande Macchia Rossa di Giove
Un cuore caldo nella macchia rossa di Giove

ROMA - C'é un cuore caldo nella Grande Macchia Rossa di Giove, che è la più grande tempesta del Sistema Solare. La differente temperatura osservata per la prima volta è responsabile del movimento orario al centro della macchia. La scoperta, pubblicata sulla rivista Icarus si deve a un gruppo di ricerca guidato dall'università inglese di Oxford. Utilizzando il Very Large Telescope dell'Osservatorio Meridionale Europeo (Eso) e il telescopio Gemini South, in Cile, e al telescopio giapponese Subaru nelle Hawaii, i ricercatori hanno gettato uno sguardo in regioni mai osservati finora della Grande Macchia Rossa di Giove.

Le immagini, a un livello di risoluzione senza precedenti, hanno rivelato che il colore più rosso della Grande Macchia corrisponde a un cuore caldo all'interno di una tempesta più fredda. Sono evidenti le linee scure ai confini della tempesta dove i gas si inabissano nelle regioni più profonde del pianeta. Osservata da centinaia di anni, la Grande Macchia Rossa é una regione fredda che ha una temperatura inferiore a 160 gradi centigradi ed è così grande che potrebbe contenere circa tre volte la Terra. Gli astronomi hanno ricostruito la mappa di temperatura, aerosol e ammoniaca della tempesta per comprendere come la circolazione cambia nello spazio e nel tempo.

"La parte centrale della macchia di colore arancio-rosso è di circa 3 o 4 gradi più calda rispetto all'ambiente circostante", ha spiegato il coordinatore dello studio, Leigh Fletcher. Questa differenza di temperatura, ha aggiunto, è abbastanza marcata da permettere alla circolazione della tempesta, di solito anti-oraria, di cambiare in una debole circolazione oraria nella zona centrale. "E' la prima volta - ha aggiunto - che possiamo verificare che c'é uno stretto collegamento fra le condizioni ambientali (temperature, venti, pressione e composizione) e l'attuale colore della Grande Macchia Rossa".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni