Percorso:ANSA.it > Politica > News

Napolitano: Ue modello successo, serve salto qualità

Messaggio del presidente della Repubblica al Forum Ambrosetti che si e' aperto a Cernobbio

07 settembre, 19:18
La bandiera dell'Ue
La bandiera dell'Ue
Napolitano: Ue modello successo, serve salto qualità

"L'Unione Europea rimane un modello di successo" ma "è chiamata oggi a questo salto di qualità: procedere sulla via dell'integrazione" per "maggiore autorevolezza politica" e "maggiore capacità di attirare capitali". E' un passaggio del messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al Forum Ambrosetti di Cernobbio.

Van Rompuy, Europa è la soluzione, non il problema - "L'Europa e' la soluzione, non il problema". Lo ha detto a Cernobbio il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, sottolineando che "convinceremo la gente attraverso i nostri risultati, sul fronte del lavoro, della prosperità e del potere d'acquisto''. L'Ue "può farcela, ce l'abbiamo fatta nel passato, ce la faremo nel futuro".

"Investire per la crescita è centrale certamente per l'Unione europea". Così ha spiegato Herman Van Rompuy parlando al workshop Ambrosetti a Cernobbio. "Siamo lontani da dove vogliamo essere - ha spiegato il presidente del Consiglio europeo - soprattutto per quanto riguarda l'occupazione". Importante per garantire la crescita, secondo Van Rompuy, è anche il miglioramento del governo nell'area Euro.

"Senza Monti l'Italia sarebbe andata incontro ad una situazione drammatica. Grazie Mario". Così si è rivolto il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, all'ex premier, Mario Monti, nel corso di un panel al Forum Ambrosetti a Cernobbio. "La storia ti renderà merito", ha aggiunto.

''Le idee europeiste sono sotto pressione in molti Paesi, anche all'interno dell'Unione. Abbiamo bisogno di più difensori di queste idee, non solo a livello politico ma a tutti i livelli''. Lo ha detto a Cernobbio il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, sottolineando che ''dobbiamo difendere le nostre idee di fronte all'opinione pubblica. Dobbiamo convincere le persone: il nostro linguaggio, la nostra retorica sono importanti".

''La nuova unione bancaria sarà la pietra angolare dell'intera infrastruttura finanziaria europea'', motore della crescita. Lo ha detto il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, ribadendo l'arrivo di una nuova tornata di stress test prima della fine dell'anno: ''prima dell'avvio dell'unione nel 2014 è attesa una riunione del sistema bancario''. E guardando al settore bancario nel suo complesso, "è attesa una grandissima trasformazione del comparto, soprattutto per le piccole banche''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni