Percorso:ANSA.it > Politica > News

Di Maio, stop accanimento terapeutico Colle

Non può salvare Cav e governo Letta: ci dia mandato

15 agosto, 17:54
Il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio
Il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio
Di Maio, stop accanimento terapeutico Colle

di Teodoro Fulgione

Da militante a vicepresidente  della Camera nel giro di pochi mesi. Luigi Di Maio fa il bilancio del debutto del M5S in Parlamento e lancia una sfida al 'Palazzo': "Settembre sarà il momento dello svolta e non solo per noi. Se il governo Letta non regge, il M5S è pronto a guidarne uno". Un messaggio indirizzato a Giorgio Napolitano, del quale arriva a evocare l'impeachment se dovesse concedere la grazia a Berlusconi: "Mi lascia perplesso il fatto che stia pensando alla possibilità di salvare Berlusconi. E dico basta al suo accanimento terapeutico sul governo Letta". Alleanze di governo, la nuova legge elettorale, reddito di cittadinanza e conflitto di interessi. Il futuro del M5S passa per questi punti. Ma è tempo di bilanci: "Questi primi primi mesi in Parlamento sono stati positivi. Tutto può esser fatto meglio ma abbiamo dato voce alla gente e alle piccole imprese". "All'inizio tutti avevano l'idea che i 'grillini' fossero solo ragazzini guidati per mano da Beppe Grillo", racconta. "E invece non era così - puntualizza - Molti di noi avevano fatto esperienza nei consigli comunali e sul territorio". Questo è il passato. "Ora, grazie al lavoro fatto, siamo stimati e un po' temuti". "A settembre - riprende - inizia un altro corso ma gli altri partiti devono 'scongelarsi' nei nostri confronti". E' una apertura al Pd? "No, mi riferisco a una collaborazione sui provvedimenti. E mi rivolgo a tutti", chiarisce il deputato campano. Insomma, può esserci una alleanza? "Non credo che sia questo il punto. Tutt'al più si può parlare di unire diverse forze politiche per una nuova legge elettorale. Diverse forze, non una forza". Potrebbe sembrare un "governo di scopo". "Chiarisco meglio. Se il governo cade, non ci può essere un accanimento terapeutico per tenerlo in vita".

La questione si lega inevitabilmente alla condanna di Silvio Berlusconi. "Il solo fatto che Napolitano stia pensando alla possibilità di salvare Berlusconi mi lascia perplesso - sottolinea Di Maio - Capisco che il governo Letta è una sua creatura e ormai non è più obiettivo nelle sue valutazioni pur di lasciarlo in vita ma questo è accanimento terapeutico". "Napolitano - prosegue - dovrebbe prendersi la responsabilità di dare un mandato esplorativo al M5S. Anche se questo non significa necessariamente dare il governo in esclusiva al M5S". In che senso? "Caduto il governo Letta e con la legge elettorale sub judice della Corte Costituzionale - spiega il vicepresidente della Camera - il presidente farà le sue valutazioni e un nuovo giro di consultazioni. In quel momento potrebbe dare a noi il mandato esplorativo". Ma a quel punto ci sarebbe un governo a guida M5S. "Non proprio. A differenza dei partiti, noi non abbiamo membri di governo predeterminati. Potrebbero esserci personalità esterne al Parlamento". Il dubbio è che sia un modo per far entrare nell'esecutivo Beppe Grillo o Gianroberto Casaleggio. "No. Noi non abbiamo personalità di appartenenza. Possono esserci punti di riferimento esterni al M5S e al Parlamento". Sembra la logica che ha portato alla candidatura di Stefano Rodotà al Quirinale. "La nostra visione parte dal programma e non dalle persone. Ed il programma potrebbe essere condiviso da più forze politiche", chiosa Di Maio. Quale programma? "Cinque punti. In primis la riforma della legge elettorale; poi il reddito di cittadinanza. Il terzo punto è l'abolizione dell'Irap attraverso lo stop ai finanziamenti a pioggia per le imprese. Poi c'è la realizzazione di una legge sul conflitto di interessi. Infine, il taglio delle spese inutili a partire da F35 e Tav, fino all'introduzione di un tetto per gli stipendi dei supermanager".

Ma una una maggioranza su questi punti appare difficile. "Si può ragionare sull'inserimento di altre istanze. Ma le assicuro che, da quando siamo qui, abbiamo capito che molti parlamentari sarebbero disposti ad appoggiare un progetto di questo tipo". Sembra l'ammissione di contatto in corso con gli altri partiti. "Con i partiti no. Ma, quando parliamo con i colleghi delle altre forze politiche, è forte la sensazione che su alcuni punti ci sia voglia di collaborare. Il problema è che si sentono succubi dei loro partiti", spiega. "I partiti, in questa fase di disgregazione della politica tradizionale, sono meno monolitici di sei mesi fa - aggiunge - Le assicuro che è possibile immaginare una maggioranza trasversale. Se ridiamo 'la palla' al Parlamento, si apriranno maggioranze trasversali di coscienza". "Il Parlamento è autonomo solo dal punto di vista formale. Il governo tiene sotto scacco i parlamentari: se cade l'esecutivo i parlamentari tornano a casa. Così viene loro impedito di lavorare serenamente. Inoltre, le Camere non legiferano più ma sono intasate di decreti del governo che si limitano ad approvare". "Dobbiamo fare in modo che il Parlamento torni ad essere centrale e recuperi l'attività legislativa che è ormai finita nelle mani del governo e dei partiti - aggiunge - La nostra idea di governo libererebbe le Camere da questa sorta di ricatto. Ci bastano cinque-sei giorni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni