Percorso:ANSA.it > Politica > News

Grillo: ritorno alla lira, non vendiamoci alla Merkel

Rodotà: Grillo ha sterilizzato il desiderio di cambiamento

24 luglio, 11:38
Grillo, ristrutturare debito Italia o tornare alla lira
Grillo, ristrutturare debito Italia o tornare alla lira
Grillo: ritorno alla lira, non vendiamoci alla Merkel

"Oggi come allora (1992 con la svalutazione della lira, ndr) sarà il mercato ad imporci una decisione: allora si trattò di abbandonare lo SME e svalutare, oggi si tratterà di decidere se ristrutturare il debito restando nell'euro o tornare alla lira. Solo così l'Italia tornerà a vedere la luce". E' quanto scritto in un post, "Il diavolo veste Merkel", sul blog di Beppe Grillo. Secondo il leader del M5S, "il credito della Germania verso l'Europa è il lato oscuro della medaglia del debito di Italia e Spagna".

"Una prova? Usciti dallo SME nel 1992, svalutata la lira di quasi il 20% e riguadagnata la sovranità monetaria, il rapporto debito / PIL scese dal 120% del 1992 al 103% del 2003. Nel primo trimestre del 2013 abbiamo raggiunto il 130,3% nel rapporto debito/PIL, secondi solo alla Grecia - si legge - La Storia è piena di entrate e uscite di Paesi da aree monetarie comuni. Queste sono normalmente imposte da Paesi forti (USA con Bretton Woods, Germania con l'Euro) con fini di annessione economica via export verso le zone più deboli e/o al fine di tutelare i propri crediti in tale area monetaria. Il sistema a cambi fissi di Bretton Woods ad esempio servì agli Stati Uniti per tutelare la propria posizione creditoria verso l'Europa dovuta al Piano Marshall dopo la Seconda guerra mondiale". "La politica italiana - conclude il post - ha venduto l'anima al diavolo teutonico in cambio della propria sopravvivenza a spese della collettività su cui ha riversato austerità e deflazione - si legge ancora - Se non sarà l'Italia a reagire lo farà per lei il mercato con il suo linguaggio universale, ci sarà un prossimo rialzo degli interessi richiesti fino a rendere insostenibile il nostro debito".

Rodotà: Grillo ha sterilizzato il desiderio di cambiamento - Beppe Grillo "non è di sinistra. Ma ha saputo intercettare un desiderio di cambiamento diffuso nella società civile. L'ha interpretato sul piano della protesta, però non ha saputo dargli una traduzione politica, con l'effetto di sterilizzarlo". Lo dice Stefano Rodotà a Repubblica. "Non sono mai stato intrinseco a nessun partito - spiega -. L'unico mio punto fermo sono stati i diritti". Forse anche questo, aggiunge, ha inciso sulla sua mancata elezione al Quirinale: "A un certo punto ho avvertito la necessità di metterci la faccia per impedire quello che poi è successo: le larghe intese e la pacificazione nazionale". Definisce "puerile" l'accusa di aver dato una sponda ai grillini: "Era stato Bersani a cercare per primo l'intesa con loro, e allora mi apparve la cosa giusta". "Dentro il movimento - dice a proposito dei 5 Stelle - ho trovato dei contenuti che si possono riferire a una cultura di sinistra: diritti, ambiente, beni comuni. Ma quando s'è trattato di dare uno sbocco parlamentare a queste idee è arrivato l'alt di Grillo". Sui motivi che hanno indotto i democratici a non sostenerlo per il Colle, il giurista afferma che "il Pd è un partito dall'identità debole, gli è parso troppo arrischiato affidarsi a una personalità fuori dalle righe". "Capisco che la scelta di fare una trattativa con i grillini avrebbe richiesto un po' di azzardo. Ma il cambiamento richiede coraggio. E la sinistra è cambiamento". Hanno sbagliato anche "nel silurare Prod

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni