Percorso:ANSA.it > Politica > News

Boldrini eletta, le reazioni

16 marzo, 16:12
Laura Boldrini
Laura Boldrini
Boldrini eletta, le reazioni

ALFANO, DA BOLDRINI DISCORSO DELUDENTE - "E' stato un discorso davvero deludente". Lo afferma il segretario del Pdl, Angelino Alfano, lasciando l'aula della Camera e commentando il discorso di insediamento della neopresidente Laura Boldrini.

FORNERO, SONO CONTENTA PER ELEZIONE BOLDRINI - "Sono contenta dell'elezione di Laura Boldrini a presidente della Camera. E' una giovane donna, capace, determinata, con una forte esperienza internazionale. E questo significa un'apertura mentale che può permetterle di vedere i nostri problemi non solo come specificamente nostri ma di inquadrarli in un ambito più vasto", così il ministro Elsa Fornero. Il ministro ha inoltre sottolineato l'attenzione della Boldrini ai "diritti umani, un tema importante nel nostro Paese".

M5S, AUGURI MA VEDREMO SE FATTI SEGUIRANNO PAROLE - "Le auguriamo buon lavoro. Si è presa un impegno grandissimo quando ha detto che 'da oggi questa Camera e' la casa della buona politica. Ci aspettiamo di vedere i fatti". Così Roberta Lombardi, capogruppo a Montecitorio per il M5S, commenta la nomina di Laura Boldrini alla presidenza della Camera dei deputati. "Giovedì prossimo ci saranno le nomine di vicepresidenti e questori. Vedremo se i fatti seguiranno alle parole. Le auguriamo buon lavoro", conclude la Lombardi.

FICO, NON CI FIDIAMO DI CHI APPLAUDE BOLDRINI ADESSO - "Dalla Boldrini ho sentito dire cose condivisibili ma non possiamo fidarci di chi applaude adesso e per 20 anni non ha fatto nulla". Lo dice il candidato alla Presidenza della Camera per il M5S Roberto Fico.

PAGANO, PD GETTA PREMESSE PER ELEZIONI ANTICIPATE - "L'elezione di Laura Boldrini alla presidenza della Camera induce ad almeno due considerazioni: la prima riguarda l'apertura di una 'crepa' all'interno dei democratici, visto che, rispetto al 'cartello' di voti a disposizione del Pd per l'elezione del presidente della Camera, il partito guidato da Bersani ne perde circa una ventina. La seconda, riguarda invece la designazione di Piero Grasso alla presidenza del Senato. Se, infatti, Grasso dovesse essere effettivamente eletto, si determinerebbero tutte le condizioni per un ritorno anticipato alle urne a giugno". E' quanto afferma, in una nota, il deputato del Pdl Alessandro Pagano. "L'ipotesi di un'elezione di Grasso - spiega Pagano - unita a quella di Boldrini alla Camera, darebbe vita alla costituzione di un 'blocco' politico assolutamente inadeguato e numericamente insufficiente a governare il Paese". "Solo l'elezione di Renato Schifani alla presidenza del Senato, una figura di altissimo profilo istituzionale confermata da un quinquennio alla guida della Camera Alta unanimemente riconosciuto straordinario, renderebbe possibile la prosecuzione della legislatura, attraverso un governo di 'larghe intese', nell'interesse del Paese tutto e con l'obiettivo di gettare le premesse di una solida e duratura pacificazione sociale", conclude.

FINI TELEFONA A BOLDRINI, AUGURI BUON LAVORO - Il presidente Gianfranco Fini ha telefonato alla neopresidente della Camera Laura Boldrini esprimendo le più vive e sincere felicitazioni e gli auguri di buon lavoro.

CAPEZZONE (PDL), BOLDRINI RETORICA E PAUPERISTA - "L'intervento di insediamento del presidente Boldrini si è svolto in un'atmosfera di retorica e banalità da vecchia sinistra". Lo afferma in una dichiarazione Daniele Capezzone, portavoce nazionale del Pdl. "Del resto, era noto - aggiunge Capezzone - il profilo pauperista e terzomondista del neo presidente della Camera. In questo fiume di retorica e di banalità, non hanno trovato posto le parole tasse, crescita e sviluppo. Del resto, questi temi che importano al Paese non importano alla vecchia sinistra".

LETTA, ELEZIONE BOLDRINI MUOVE IL QUADRO - "Gli applausi alla presidente Boldrini sono la dimostrazione che sbaglia chi dice che questa indicazione di un nome avvicina il voto. E' l'opposto, perché muove un quadro che è statico e che noi vogliamo muovere. Solo dinamizzando il quadro riusciremo a dare un governo al paese". Lo ha detto Enrico Letta in Transatlantico dopo l'elezione del presidente della Camera. "Il discorso di Boldrini è un ottimo inizio - ha aggiunto Letta -. Ha parlato al paese e ha unito il parlamento con la sincerità e la passione. Gli applausi sono un ottimo viatico".

LIVIA TURCO, A PRESIDENZA CHI HA DATO VOCE IMMIGRATI -"Finalmente chi si occupa degli immigrati e dei rifugiati, di chi muore nel Mediterraneo entra in Parlamento con onore e dignità".Così Livia Turco, presidente della Fondazione 'Nilde Iotti' commenta l'elezione di Laura Boldrini a presidente della Camera dei Deputati. "In questo Paese parlare di immigrazione non è mai stato facile e Laura Boldrini - sottolinea Livia Turco - ha dedicato la vita a questo tema e si è misurata sul campo con queste problematiche". "Oggi è una bellissima giornata - aggiunge Turco - perché viene riconosciuto l'impegno di una persona che si è battuta su un terreno così duro e difficile". "Con Laura Boldrini arriva in Parlamento l'Italia nuova e l'Italia dei nuovi italiani", conclude Livia Turco.

TABACCI, PAROLE BOLDRINI VANNO A CUORE DELLA GENTE - "La presidente Boldrini ha usato parole appropriate che vanno al cuore della gente, a dimostrazione che non è automatico che questa legislatura vada in rotta di collisione. Se chi è venuto qui ha a cuore il bene della gente, dovrà farsene carico". Lo ha detto in Transatlantico Bruno Tabacci di Centro democratico, dopo l'elezione del presidente della Camera.

TELEFONO ROSA,BENE BOLDRINI,HA CITATO VIOLENZA DONNE - Le volontarie di Telefono rosa esprimono "grande soddisfazione per l'elezione di Laura Boldrini a Presidente della Camera dei deputati, in particolare perché la neopresidente ha voluto citare nel suo discorso di insediamento la grave emergenza sociale della violenza sulle donne in Italia". Lo afferma Gabriella Moscatelli, presidente dell'associazione che si occupa di donne vittime di violenza. "Nell'augurarle buon lavoro - continua la presidente - vogliamo sottolineare come sia la prima volta nella storia della Repubblica Italiana che un Presidente di un'Istituzione rilevi, con decisione e fermezza, la necessità che lo Stato si faccia carico della terribile piaga della violenza subita dalle donne italiane. Crediamo non sia un caso che questa sensibilità sia stata dimostrata da una donna e ribadiamo, come facciamo da anni, che sia fondamentale che le donne abbiano la giusta rappresentanza politica in tutte le Istituzioni, nei partiti e nei movimento e in tutti i luoghi di governo e che vi sia quindi piena realizzazione della democrazia paritaria".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni