Percorso:ANSA.it > Politica > News

Duello tra Bersani e Alfano su voto, ma entrambi bocciano Monti-bis

Leader Pd: 'Crisi governo? Non credo'. Replica Alfano: 'Dipende da te'.Casini apre a election day

16 novembre, 15:36
Bersani, Alfano, Casini
Bersani, Alfano, Casini
Duello tra Bersani e Alfano su voto, ma entrambi bocciano Monti-bis

Prosegue il duello a distanza tra i segretari di Pd e Pdl, Bersani e Alfano, sulla data delle elezioni in Lombardia, Lazio e Molise e sull'ipotesi di un election day. Ci sarà una crisi di governo? E' la domanda rivolta ai due politici a margine del convegno Cna. "Credo e spero di no. Vediamo di capirci", risponde Pier Luigi Bersani. "Molto dipende da Bersani, se insiste a voler mettere una tassa di 100 milioni di euro sulle spalle degli italiani", afferma Angelino Alfano.

Entrambi però si trovano d'accordo sull'ipotesi di un Monti bis. Sia Alfano sia Bersani "non scommetterebbero neanche un centesimo" sull'ipotesi di un Monti bis. I due danno infatti la stessa risposta alla tavola rotonda della Cna mentre il leader Udc Pier Ferdinando Casini ribatte: "nella vita mai dire mai". Poi aggiunge: "Io temo che se non si continua sulla strada di questo governo, e sento troppe aree politiche che la pensano in modo diametralmente opposto, si torna indietro e non si risolvono i problemi".

"Io penso che fare la legge elettorale e andare al voto è una vantaggio per tutti perché cinque mesi di campagna elettorale tra regionali e politiche comportano la paralisi relative di governo e Parlamento", afferma inoltre Casini, a proposito della data delle elezioni.

No comment per ora del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: "Di questo ora non parlo", risponde ai cronisti che gli chiedono un commento sull'ipotesi di elezioni anticipate.

"Se si vuole considerare l'ipotesi di anticipare le elezioni politiche, si proceda alla modifica della legge elettorale e non a far polemica", sottolinea Bersani. E al riguardo "la nostra posizione è chiara da mesi. Noi siamo per la governabilità e siamo per una soluzione in questo senso, siamo invece contrari ai colpi di mano". "Bisogna innanzitutto rispettare le prerogative del presidente della Repubblica. Le Regioni devono votare anche perché il Lazio ha già perso diversi milioni di fondi europei", aggiunge il segretario Pd, nel motivare la sua contrarietà all'election day tra politiche e regionali. "Nelle mani dei partiti c'é solo la riforma della legge elettorale da fare in tempi stretti. Non spetta noi decidere la data del voto delle politiche".

"E' una follia consegnare il Paese ad una campagna elettorale estenuante e buttare i soldi quando invece che si faccia a febbraio, marzo o aprile, noi non abbiamo un problema ad anticipare il voto. Non buttiamo via i soldi", ribatte da parte sua Alfano. "Il governo ha un Cdm domani. Valuteremo le decisioni dell'esecutivo. Speriamo davvero che il governo stoppi la tassa che vuole mettere Bersani", aggiunge a proposito della spesa di 100 milioni di euro che comporta la scelta di non tenere insieme le regionali e le politiche.

"Sono fiducioso che sul tema si possa trovare una soluzione di mediazione che accontenti tutti e che consenta al nostro paese di non vivere momenti di tensione come quelli che stiamo vivendo in questo momento". Lo afferma il presidente del Senato, Renato Schifani, arrivando all'assemblea della Cna. Successivamente esprime l'auspicio che il governo possa valutare attentamente tutte le soluzioni ''che consentano naturalmente alle Regioni di tornare ad essere governate al più presto e nello stesso tempo anche una riduzione dei costi per questa tornata elettorale"

Se non ci sarà l'election day il Pdl é pronto a mettere in crisi il governo. Silvio Berlusconi avrebbe fatto questa considerazione nel corso di un vertice oggi a palazzo Grazioli con Letta, Verdini e il segretario del partito Alfano. Nel corso della riunione, a quanto raccontano, si sarebbe deciso di insistere perché si arrivi ad un unica data per il voto anticipando le elezioni politiche a febbraio. L'ipotesi coinvolgerebbe anche la Lega Nord con cui in queste ore sono in corso dei contatti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni