Percorso:ANSA.it > Politica > News

Riforme: ok ddl con voti Pdl-Lega-Cn

Pdl attacca,. Opposizione, testo'nato morto'. Ora passa alla Camera

25 luglio, 21:09
I banchi di Pd e Idv vuoti durante l'esame delle riforme
I banchi di Pd e Idv vuoti durante l'esame delle riforme
Riforme: ok ddl con voti Pdl-Lega-Cn

di Anna Laura Bussa

Semipresidenzialismo e Senato federale: sono questi i due perni attorno ai quali ruota il testo delle riforme costituzionali appena approvato dal Senato. Ma nel provvedimento, passato con i soli voti di Pdl, Lega e 'Coesione Nazionale', si affrontano anche altri temi come la riduzione del numero dei parlamentari e la possibilità che, entro 30 giorni dall'entrata in vigore di una legge, 1/4 dei componenti di una Camera possa sollevare la questione di legittimità costituzionale. Questi i contenuti principali del ddl che ora approda alla Camera, ma che per il centrosinistra "é nato morto". "Alla Camera - assicura Giampiero D'Alia (Udc) - finirà in un cassetto". E ottiene una sorta di 'bocciatura' dal presidente di Montecitorio Gianfranco Fini: "Non si scrive un testo della Costituzione come un volantino di propaganda", commenta suscitando la reazione violenta di molti deputati del Pdl.

- TAGLIO DEI PARLAMENTARI: I deputati saranno 508 di cui 8 eletti all'estero. Potrà essere eletto alla Camera chi ha compiuto 21 anni. Mentre i senatori diventano 250 ai quali si aggiungono 21 rappresentanti di Regioni e Province di Trento e Bolzano. Totale: 271. Si abbassa l'età per l'elettorato passivo: da 40 a 35 e attivo: basterà avere 18 anni.

- SENATO FEDERALE: Si occuperà di materie di legislazione concorrente o che riguardano gli enti territoriali. I rappresentati delle Regioni non riceveranno lo stipendio da senatori, perché non saranno considerati membri del Parlamento, ma 'beneficeranno' dello scudo dell'art.68 della Costituzione.

- RESTA LA COMMISSIONE PARITETICA: Considerata in un primo tempo 'decaduta' perché sostituita dal Senato federale, resta ora in vita perché la norma istituiva viene votata dall'Aula. E, secondo il presidente del Senato Schifani, non si può correggere l'errore con il semplice "coordinamento formale del testo" così come proposto dalla Lega in una primo momento. Al momento non ha compiti, perché l'altro articolo che gliene attribuiva, è stato considerato 'decaduto'.

- BICAMERALISMO EVENTUALE: La funzione legislativa non è più esercitata collettivamente dai due rami del Parlamento. Ad eccezione di questioni per le quali la Costituzione prescrive una maggioranza speciale; di leggi costituzionali ed elettorali; di leggi delega; di conversione dei decreti; di approvazione di bilanci e consuntivi. Lega e Pdl fanno saltare la norma che contiene la clausola di salvaguardia 'dell'unità giuridica o economica della Repubblicà nel caso in cui il governo presenti un ddl su materie di potestà legislativa regionale. L'esame dei ddl comincia presso la Camera in cui vengono presentati se la funzione legislativa è esercitata dalle due Camere. Altrimenti é Montecitorio che si occupa delle materie per le quali è prevista la potestà legislativa esclusiva dello Stato. Iter più rapido per i testi del governo: avranno la priorità e un termine di 'scadenza' entro il quale si dovrà votare.

- STATUTO DELL'OPPOSIZIONE: Nasce lo Statuto dell'opposizione il cui funzionamento viene delegato ai regolamenti parlamentari.

- PRESIDENZIALISMO: Il Presidente della Repubblica è il capo dello Stato. Rappresenta l'unità della nazione e ne garantisce l'indipendenza. Vigila sul rispetto della Costituzione. Assicura il rispetto di trattati e obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia a organizzazioni internazionali. Rappresenta l' Italia all'estero. E' eletto a suffragio universale e diretto. La sua carica è incompatibile con qualsiasi altra e con attivité pubbliche o private. E' eletto per 5 anni e può fare il 'bis' solo una volta. Può sciogliere le Camere, ma non nel loro primo anno di vita. Premier e ministri controfirmano i suoi atti, ma non quando indice elezioni o referendum e scioglie le Camere, rinvia e promulga le leggi, invia messaggi alle Camere, decide nomine. Il capo dello Stato non presiede più il Csm che invece sarà guidato dal primo presidente della Cassazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni