Percorso:ANSA.it > Politica > News

Su Radio Padania rabbia e preoccupazione base

03 aprile, 19:20

MILANO - C'é chi parla di "dittatura sudamericanà. E c'é chi invoca "un po' di pulizia". Va in onda anche su Radio Padania la reazione a due facce dell'elettorato leghista, "indignato" ma anche "preoccupato" per le indagini di tre diverse procure sul tesoriere del Carroccio, Francesco Belsito. Radio Padania, che ha gli studi nella sede della Lega in via Bellerio, ha dato praticamente in diretta la conclusione della "gentile visita" di Carabinieri e Guardia di Finanza, come l'ha definita l'eurodeputato Matteo Salvini che in onda ha ricordato che le perquisizioni sono avvenute "proprio mentre migliaia di nostri militanti stavano depositando le liste". E' stata questa una coincidenza sottolineata anche da numerosi ascoltatori che si sono spesso scagliati contro il pm John Henry Woodcock, "una garanzia per questa inchiesta e al quale chiederemo i danni". Bruno da Brescia sottolinea la "tempistica che sa un po' di politica" e altri ascoltatori più apertamente spiegano che 'c'é una dittatura in Italia e nessuno se ne accorge. Vogliono far morire la Lega prima di andare alle elezioni".

"Quei signori che stanno perquisendo la Lega sono collaborazionisti degli invasori", spiega Carlo che telefona dalla provincia di Brescia. C'é anche chi dà un'altra lettura, collegando l'inizio dell'inchiesta al presunto mancato incontro tra Bossi e Monti e in generale al fatto che la Lega sia all'opposizione, mentre altri parlano di "travaso della persecuzione berlusconiana ai nostri danni". "Non accettiamo le critiche - dice Daniele da Brescia - perché la Lega è l'unico partito onesto rimasto. Pd e Pdl hanno centinaia e forse migliaia di indagati e centinaia e forse migliaia di condannati". Ma "quando indagano tre procure una certa preoccupazione ci può essere" e Maurizio da Milano, che si definisce "maroniano di ferro", non è l'unico a pensare che "un po' di ordine e di pulizia sia il caso di farlo".

"Voterò sempre e comunque Lega - dice Mike dalla provincia di Monza e Brianza - ma è ora di fare piazza pulita, di farsi un esame di coscienza e ricominciare da capo con la militanza". "Io la penso come Maroni - dice un altro ascoltatore - di fronte alla possibilità che questo Belsito non sia la persona più adatta a gestire i fondi, bisogna fargli fare questo benedetto passo indietro".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni