Percorso:ANSA.it > Politica > News

Lavoro, Napolitano: serve welfare diverso dal passato

'Fase sviluppo non puo' essere rinviata'.

21 febbraio, 11:19
Napolitano
Napolitano
Lavoro, Napolitano: serve welfare diverso dal passato

CAGLIARI - ''La coesione sociale e' importante per la crescita del paese e non significa immobilismo ma mettere in piedi un sistema di welfare e sicurezza sociale diverso da quello che e' stato creato in passato''. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante la sua visita nel Municipio di Cagliari.

Bisogna ''avviare nuove politiche di sviluppo ed in particolare per il mezzogiorno. Non possiamo pensare che si debba attende la conclusione di una fase di risanamento delle finanze pubbliche. E' compito che non puo' essere rinviato ad un futuro piu' o meno vicino''. Cosi' il presidente Napolitano in visita a Cagliari. Per rilanciare la crescita ''non bastano e non servono gli slogan ideologici, occorrono lucidita', realismo, competenza senso della misura'' ha detto sottolineando di essere sempre ''stato persuaso che, pur essendo indispensabile risanare il bilancio pubblico e ridurre la spesa pubblica corrente, non si dovesse procedere e non si debba procedere con tagli 'alla cieca'. Distinguendo da cio' che va tagliato e cio' che non va tagliato''.

''Ora in questa fase, ad un anno di distanza dal compimento della legislatura, si deve fare un tratto di strada significativo e tocca farlo alle forze politiche, ai rappresentanti delle istituzioni, ai partiti al di la' della caratterizzazione'' ideologica, ha continuato il capo dello Stato aggiungendo che  "resta ancora molto da fare anche per ridisegnare l'architettura istituzionale del nostro Stato. Si deve fare un tratto di strada ora, in questa fase, ad un anno di distanza dal compimento della legislatura".

NON RAPPRESENTO BANCHE COME GRIDA QUALCUNO - "Sento la responsabilità " di sostenere il rilancio dell'Italia, "visto che non rappresento le banche ed il grande capitale finanziario, come qualcuno umoristicamente crede e grida". Lo afferma il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a Cagliari, probabilmente in replica a chi dalla folla lo ha contestato.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni