Percorso:ANSA.it > Politica > News

Brunetta ai precari, 'Siete l'Italia peggiore'

La rete dei precari gli fa una domanda, lui non risponde e va via

16 giugno, 18:24
Brunetta discute con i precari
Brunetta discute con i precari
Brunetta ai precari, 'Siete l'Italia peggiore'

ROMA - Scontro tra il ministro Brunetta e un gruppo di precari, ieri durante un convegno sull'innovazione, quando il ministro si è rifiutato di rispondere ad una domanda di una rappresentante della rete dei precari della pubblica amministrazione dicendo "Questa è la peggiore Italia".

BERSANI CONTRO BRUNETTA, E'ESTREMISTA FUORI DA REALTA'  - "Nelle espressioni estreme di Brunetta e non solo sue è evidente la profonda incomprensione di quanto sta avvenendo nella società e c'é da preoccuparsi perché dal governo non è arrivata alcuna autocritica sulla sua incapacità di agire davanti alla più grave crisi economica dal dopoguerra". Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani attacca così il ministro della Pubblica amministrazione che ieri ha abbandonato un convegno dopo aver inveito contro i lavoratori precari.

FP-CGIL,DA BRUNETTA ATTO VOLGARE CHE OFFENDE TUTTI - Le dichiarazioni di ieri del ministro Brunetta su alcuni precari della pubblica amministrazione intervenuti in un convegno come "Italia peggiore" è "un atto volgare che offende i lavoratori tutti, non solo quei precari". Lo sostiene la Fp-Cgil in una nota. "Forse il Ministro, preso come è a fustigare persone sottopagate e a rischio licenziamento a causa della finanziaria del suo Governo, che prevede il licenziamento del 50% del personale precario della pubblica amministrazione - si legge nella nota - non ha avuto il tempo di occuparsi di tutti quei disoccupati incolpevoli che, pur avendo vinto regolarmente un concorso, non si sono visti riconoscere il proprio posto di lavoro. Alcuni di loro operano già negli apparati dello Stato con contratti precari, fianco a fianco con i loro colleghi a tempo indeterminato, ma senza diritti e senza tutele".

CAMUSSO, BRUNETTA SEGNALE DI UN GOVERNO CHE NON SA PIU' DARE RISPOSTE  -  Le parole del ministro per la Funzione pubblica Renato Brunetta su "la parte peggiore del Paese" rappresentano "il segnale di un governo che capisce che non è più in grado di dare le risposte che vengono chieste dai cittadini e, siccome non è mai stato disponibile a ragionare e al confronto, reagisce in questo modo". E' quanto ha affermato, a margine delle celebrazioni dei 110 anni della Fiom, il segretario della Cgil, Susanna Camusso. A suo giudizio, il ministro Brunetta "non ha più neanche il senso dell'umorismo" e poi, peraltro, occorre ricordare che Brunetta "era il ministro che aveva teorizzato che, in fondo, il lavoro pubblico si poteva cancellare e oggi - ha concluso Camusso - si trova di fronte al fallimento della sua ipotesi di riforma". La sindacalista ha definito, quindi, "insopportabili le parole dei ministri che scappano davanti alle domande dei precari della pubblica amministrazione"

LANDINI, DA BRUNETTA DECADENZA NOTEVOLE  - "Siamo di fronte ad una decadenza notevole, perché un ministro che fa interventi di questa natura non rappresenta questo Paese". Così il numero uno della Fiom, Maurizio Landini, ha commentato le parole del ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, su "la parte peggiore del Paese". "La precarietà, purtroppo, è un dramma sociale - ha osservato a margine delle celebrazioni per i 110 anni della Fiom - e il governo dovrebbe fare politica per dare un futuro e una prospettiva ai giovani e non per renderli precari sempre. Credo che Brunetta - ha proseguito - non stia facendo il suo mestiere e poi dovrebbe rispettare maggiormente chi paga le tasse e permette anche a lui di fare il ministro, anche se - ha concluso Landini - a volte non è troppo capace"

BONANNI, SGRADEVOLE IMPRESSIONE: CHI GOVERNA CERCHI CONVERGENZE - "E' una impressione sgradevole". E' la reazione del segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni allo scontro tra il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta e i precari della pubblica amministrazione. "Siamo stufi di polemiche su polemiche. Siamo invece molto interessati alle convergenze, chi governa deve lavorare per le convergenze se vogliamo il bene comune", ha detto il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, a margine della presentazione del sesto rapporto sull'economia italiana di Economia reale

AVVENIRE, CHI NON ASCOLTA PRENDE SBERLE  - "Chi non sa ascoltare le persone - che non sono certo il Paese 'peggiore' - oggi si candida solo a ricevere altre sberle. Metaforiche, s'intende. Ma non per questo meno pesanti". Così il quotidiano cattolico Avvenire commenta oggi l'episodio in cui il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, ha definito alcuni precari della pubblica amministrazioni "l'Italia peggiore". "Le contestazioni agli esponenti politici sono non di rado dure, in passato ve ne sono state pure di violente - scrive il quotidiano della Cei in un corsivo non firmato, quindi attribuibile alla direzione -. Ma i timori, legittimi, che possano accadere non giustificano gli insulti e le fughe sdegnate di fronte a semplici domande". Secondo Avvenire, "per un politico la capacità di ascolto é una delle prime virtù da coltivare. Per un ministro, poi, è addirittura un dovere". Per il giornale dei vescovi, comunque, "ora gli insulti che a sua volta il ministro riceve su internet sono parimenti criticabili". Ma il consiglio che rivolge a Brunetta è che "anziché insistere nell'errore, meglio scusarsi e aprirsi al confronto. Questa sì sarebbe un'Italia migliore"

BRUNETTA,'ITALIA PEGGIORE' SOLO A CHI INSULTAVA  - La frase "voi siete l'Italia peggiore", spiega il ministro Brunetta, "non è rivolta al modo dei precari, che sono delle vittime, ma un giudizio che io ho dato sulle quattro persone venute non ad ascoltare il convegno e il sottoscritto che parlava dell'innovazione, dell'Italia miglioré e dei giovani che si impegnano". A loro, aggiunge nel corso del programma 'L'intervistà su Radio 24 "non interessava nulla, avevano già pronti gli striscioni, non ascoltavano ma insultavano, ribadisco è questa l'Italia peggiore". Il ministro nel corso del programma condotto da Alessandro Milan, ha sottolineato che "l'Italia peggiore è fatta da chi non consente a ministri di parlare", ad esempio nelle "università, prima accadeva con la Moratti oggi con la Gelmini, da chi insulta e fischia in in ogni situazione". E ha aggiunto come "la leader del movimento di precari che è venuta a cointestarmi o a pormi delle domande, guadagna circa 1.800 euro". Inoltre, ricostruendo il fatto da cui é partita la polemica di questi giorni, Brunetta evidenzia che aveva spiegato di dover andare via per un evento che si teneva al Quirinale per la giornata dell'Innovazione: nonostante l'urgenza di dover lasciare il convegno, però, "ho accettato, forse ho fatto male, l'ho fatto per buon carattere, ma la domanda non riguardava il tema dell'innovazione, tema del convegno. Quindi ho salutato e me ne sono andato. A quel punto si sono alzati gli striscioni e sono arrivati gli insulti". Brunetta precisa, quindi, come le sue dichiarazioni sull"Italia peggioré non fossero un insulto ai precari: "Io faccio il professore di economia, mi occupo di una vita dei temi del lavoro, le pare che io sia così stupido da dire questo alle vittime di un sistema che non funziona, dell'egoismo dei padri? Io ce l'ho - prosegue - con la casta di privilegiati molto romani". Riguardo ai precari da cui è partita la polemica, il ministro sottolinea: "La loro leader non mi sembra molto precaria", visto che "guadagna 1.800 euro al mese, da 5 anni presso un'agenzia del ministero del Lavoro". Si trattava, spiega nel messaggio lanciato su youtube, "di 4-5 signori, un po' attempati, che non hanno di meglio da fare che preparare agguati mediatici, magari con giornali compiacenti, che pullulano di precari". Brunetta, quindi, chiarisce che "L'Italia peggiore è quella che approfitta di un disagio vero per fare azioni squadriste, non per risolvere problemi"

BERSANI CONTRO BRUNETTA, E'ESTREMISTA FUORI DA REALTA' - "Nelle espressioni estreme di Brunetta e non solo sue è evidente la profonda incomprensione di quanto sta avvenendo nella società e c'é da preoccuparsi perché dal governo non è arrivata alcuna autocritica sulla sua incapacità di agire davanti alla più grave crisi economica dal dopoguerra". Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani attacca così il ministro della Pubblica amministrazione che ieri ha abbandonato un convegno dopo aver inveito contro i lavoratori precari.

FP-CGIL,DA BRUNETTA ATTO VOLGARE CHE OFFENDE TUTTI - Le dichiarazioni di ieri del ministro Brunetta su alcuni precari della pubblica amministrazione intervenuti in un convegno come "Italia peggiore" è "un atto volgare che offende i lavoratori tutti, non solo quei precari". Lo sostiene la Fp-Cgil in una nota. "Forse il Ministro, preso come è a fustigare persone sottopagate e a rischio licenziamento a causa della finanziaria del suo Governo, che prevede il licenziamento del 50% del personale precario della pubblica amministrazione - si legge nella nota - non ha avuto il tempo di occuparsi di tutti quei disoccupati incolpevoli che, pur avendo vinto regolarmente un concorso, non si sono visti riconoscere il proprio posto di lavoro. Alcuni di loro operano già negli apparati dello Stato con contratti precari, fianco a fianco con i loro colleghi a tempo indeterminato, ma senza diritti e senza tutele".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni