Percorso:ANSA.it > Politica > News

Ok a processo breve Scontro tra Alfano e l'Anm

Bersani: ora strada in salita per le riforme

22 gennaio, 10:20
Le proteste nell'aula del Senato
Le proteste nell'aula del Senato
Ok a processo breve Scontro tra Alfano e l'Anm

ROMA - L'approvazione della legge sul processo breve acuisce anche lo scontro tra il governo e la magistratura e, in particolare, tra il ministro della Giustizia e l'Associazione Nazionale Magistrati.  "Questa è la resa dello Stato di fronte alla criminalità. Noi abbiamo il dovere di denunciare la gravità delle conseguenze di questa legge", tuona l'Anm attraverso il suo segretario, Giuseppe Cascini. "Il presidente del Consiglio - afferma Cascini - continua ad avere scarso senso delle istituzioni usando espressioni ingiuriose nei confronti dei magistrati. Per reagire a questa pretesa persecuzione giudiziaria la maggioranza e il governo decidono di distruggere l'intera giustizia penale in Italia. Si stanno mettendo in discussione le fondamenta dello Stato democratico".

''Mi cadono le braccia'', e' la reazione del ministro della Giustizia Angelino Alfano alle dichiarazioni di Cascini. Interpellato dall'ANSA, il Guardasigilli bolla le parole del segretario dell'Anm come ''plateali mistificazioni: una cosa - precisa Alfano - e' che talune affermazioni giungano dalle opposizione, ben altra cosa e' che a pronunciarle siano i rappresentanti della magistratura''. Quelle dell'Anm - sostiene Alfano - sono "plateali mistificazioni" compiute da "chi non può non sapere che il processo a data certa (così definisce il ministro il ddl sul 'processo breve', ndr) per la criminalità organizzata dura dieci anni, a cui si aggiungono quelli delle indagini che a loro volta hanno tempi più lunghi rispetto ai reati minori. Stiamo dunque parlando di 13-15 anni....". "E poi - aggiunge- che tristezza parlare di resa alla criminalità organizzata proprio mentre il governo il parlamento portano avanti una legislazione di contrasto alla mafia. Proprio mentre si trovano soluzioni per i vuoti nelle sedi sgradite ai magistrati e mentre esponenti della magistratura ricevono minacce, i rappresentanti dell'Anm cosa fanno? Parlano di resa alla criminalita? Ma si rendono conto - chiede Alfano - di che immagine danno della magistratura? Una cosa è che talune affermazioni giungano dall'opposizione, ben altra cosa è che a pronunciarle siano i rappresentanti della magistratura".

BERSANI: ORA IL PERCORSO E' IN SALITA PER LE RIFORME

Per il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, oggi al Cnel per un convegno sul lavoro, la discussione sulle riforme è in salita, dopo il via libera del Senato al processo breve."Ieri - spiega Bersani - si è fatta la cosa peggiore che si poteva fare, distruggendo la possibilità di giustizia per centinaia di migliaia di persone, per salvarne una sola. La battaglia riprenderà alla Camera ma resta una macchia indelebile e la destra si è presa la responsabilità di peggiorare le condizioni per un confronto sulle riforme".

"E' molto difficile - sostiene Bersani - fare unadiscussione seria e la destra è responsabile del fatto che il Paese non possa affrontare i problemi veri". Una riforma di sistema, evidenzia il leader del Pd, "va fatta, ma la destra si é presa la responsabilità di peggiorare le condizioni per una discussione. Il Parlamento è invaso da centinaia di iniziative e norme per salvaguardare il premier, che tolgono spazio ad un'ampia discussione su una riforma di sistema". La realtà, conclude Bersani, è che "in tutto il mondo si parla di lavoro, fisco e temi sociali, mentre in Italia l'agenda non va".


SCHIFANI, COSTITUZIONALE? NON STA A ME DIRLO
"Non sta a me commentare questa espressione. Sono valutazioni politiche che sfuggono alla mia competenza e alla mia conoscenza". Così il presidente del Senato Renato Schifani, a margine di un incontro con gli studenti dell'Isle (Istituto per la documentazione e gli studi legislativi) ha risposto a un giornalista che gli chiedeva una valutazione sulle accuse di incostituzionalita' alla legge. "Ieri -ha aggiunto Schifani riferendosi alla approvazione del ddl che passa ora all'esame della Camera - abbiamo lavorato tanto e spero che oggi ci sia la quiete dopo la tempesta".

BERLUSCONI, NON CREDO SIA INCOSTITUZIONALE
Gli attacchi dell'opposizione controil processo breve ''sono tutti intellettualmente disonestiperche' si tratta di aggressioni giudiziarie a Berlusconi equesta e' una cosa certa e sicura''. Cosi' il premier SilvioBerlusconi, al termine di un incontro con il cardinale CamilloRuini, e' tornato sul provvedimento votato oggi dal Senato. E a chi gli chiedeva se ritenga possibile che vi siano nel testoprofili di incostituzionalita', Berlusconi ha dapprima detto di non potersi pronunciare in proposito, ma poi ha aggiunto: ''Noncredo: e' l'Europa che ci chiede tempi certi nei processi ed e' la Costituzione che ci dice che i processi devono avere tempiragionevoli''.

IL PREMIER, MIEI PROCESSI? PLOTONI DI ESECUZIONE
Berlusconi non ha ancora deciso se presentarsi in aula per i processi che lo vedono coinvolto, ma denuncia la mancanza di parzialità: "I miei avvocati - ha detto il presidente del Consiglio fermandosi a parlare con i giornalisti al termine dell'incontro con il cardinale Ruini - insistono" nel dirmi di non andare perché "se andassi mi troverei di fronte non delle Corti giudicanti ma dei plotoni di esecuzione".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni