Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Sochi: tre Pussy Riot fermate dalla polizia

Lo scrive su Twitter la leader, Nadezhda Tolokkonikova

18 febbraio, 17:00
Pussy Riot arrest
Pussy Riot arrest
Sochi: tre Pussy Riot fermate dalla polizia

Nadezhda Tolokkonikova, la leader delle Pussy Riot, ha twittato di essere stata fermata a Sochi vicino alla chiesa di S. Michele Arcangelo insieme a Maria Aliokhina e ad un'altra componente della band. "Ora ci portano alla stazione di polizia perche' ci troviamo a Sochi", scrive. E sempre su Twitter annuncia anche il loro rilascio.

La polizia locale riferisce che le due attiviste sono state fermate in relazione alla denuncia di un furto commesso nell'albergo dove erano alloggiate. Gli investigatori stanno sentendo tutte le persone che stavano nello stesso hotel.

Con una raffica di 'cinquettii', la Tolokhonnikova ha riferito inizialmente che lei e le due compagne erano state fermate per furto, poi per il fatto di essere a Sochi. "Al momento del fermo non facevamo alcuna azione, stavamo semplicemente passeggiando per Sochi", scrive su twitter, aggiungendo che "e' stata usata la forza" da parte dei poliziotti.

Inoltre Nadezhna racconta che "in due giorni abbiamo fatto 20 ore in stazioni di polizia e Fsb (i servizi segreti russi, ndr), siamo riuscite pero' a fare miracolosamente alcune esibizioni olimpiche sfuggendo ai pedinatori". "Cosi' e' la Sochi olimpica, ora ci portano nella stazione di polizia di Adler", aggiunge.

Nadezhda Tolokkonikova e Maria Aliokhina erano state amnistiate a fine anno dopo aver scontato gran parte dei due anni di reclusione inflitti loro per aver cantato una provocatoria preghiera anti Putin nella cattedrale ortodossa di Mosca. Una amnistia che, secondo molti osservatori, sarebbe stata promossa dal leader del Cremlino per ridurre le polemiche sui diritti umani in vista dei Giochi di Sochi. Con Nadezhda e Maria oggi c'era anche un'altra componente della band, soprannominata Tank.

A Lifenews.ru, Tolokkonikova precisa che lei e le compagne sono state trattenute sette ore il giorno 16 e dieci ore il giorno dopo dai servizi segreti.

Secondo Radio Eco Mosca le Pussy Riot volevano girare un film musicale a Sochi. ''Abbiamo preparato la canzone 'Putin ti insegna ad amare la Patria', ha twittato nel frattempo Tolokonnikova. Oltre a tre Pussy Riot sarebbero state fermate altre quattro persone, tra cui il cronista Ievgheni Feldman, di Novaia Gazeta, il giornale di Anna Politkovskaia, stando al suo 'cinguettio'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni