Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Aung San Suu Kyi: 'Mai sola nella mia lotta'

Premio Nobel per la Pace ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Bologna

30 ottobre, 16:53
Conferita a Aung San Suu Kyi la laurea ad honorem in Filosofia dell'Università di Bologna
Conferita a Aung San Suu Kyi la laurea ad honorem in Filosofia dell'Università di Bologna

Correlati

Aung San Suu Kyi: 'Mai sola nella mia lotta'

BOLOGNA - Cittadinanza bolognese onoraria per il Premio Nobel per la Pace nel 1991 Aung San Suu Kyi. La leader politica birmana riceve il riconoscimento - assegnatole il 15 settembre del 2008 - nella sala del Consiglio comunale, durante una assise straordinaria, dal sindaco, Virginio Merola.

''Il Consiglio comunale - era scritto nelle motivazioni - riconosce da tempo nella leader birmana, una delle più straordinarie figure del nostro tempo. Anche Bologna vuole offrirle la sua solidarietà''.

''Non sarò mai sola - ha detto il Premio Nobel per la Pace - la mia lotta per la pace e la libertà è una lotta condivisa e questa condivisione mi ha dato la forza di andare avanti. Mi sono sempre sentita membro di una grande famiglia", quella universale, ha osservato, "essere membro di una famiglia è meglio che essere importante e potente, essere parte di una famiglia è di gran lunga migliore". Nella mia battaglia, ha proseguito San Suu Kyi, "non mi sono mai sentita sola: quando ho sentito parole sulla mia sofferenza, le ho accolte con grande umiltà, c'è tanta gente che ha sofferto e soffre. Ho semplicemente portato avanti la mia battaglia". Quanto all'Italia, ha sottolineato il Nobel birmano, "il mio amore per l'Italia è tangibile e - ha concluso - la vostra testimonianza lo conferma". Il Nobel, nel suo discorso davanti al consiglio comunale di Bologna, ha detto di essere rimasta sorpresa dal sostegno ricevuto da ogni parte del mondo, anche da Paesi inaspettati, in Africa, Russia, Cina e Medio Oriente. ''Adesso - ha detto in un passaggio conclusivo - siamo tutti cittadini di una stessa grande città''. Aung San Suu Kyi ha spiegato anche di non aver mai fatto i nomi individuali dei propri persecutori: ''Ognuno ha la possibilità di redimersi - ha detto - non deve essere condannato personalmente''. Quanto all'attuale situazione nel suo Paese, il nobel ha detto: ''Tanti hanno lottato nel silenzio, senza ricompensa o riconoscimenti se non dalla loro coscienza. Io sono stata liberata, ma tanti non lo sono ancora stati. Auspico una democrazia che sia un equilibrio di libertà e sicurezza. Non so chi è ad averlo detto, ma la questione non è tanto quella delle libertà di parola, ma quella dopo-la parola''.

Conferita a Aung San Suu Kyi la laurea ad honorem in Filosofia dell'Università di Bologna. La leader politica birmana ha ricevuto il titolo, con rito medievale, nell'Aula Magna dell'Ateneo dal rettore, Ivano Dionigi. Nella Laudatio, pronunciata dallo stesso Dionigi, San Suu Kyi - accolta nell'Aula Magna da un lunghissimo applauso - viene definita una ''leader politica che ha fatto della democrazia e della libertà la prima e unica ragione della propria vita, anteponendo la causa del suo popolo alla causa personale, affettiva e familiare. Una testimone - viene sottolineato ancora - della non violenza che, con il suo messaggio e il suo esempio si è imposta all'attenzione del mondo intero fino a conseguire il Premio Nobel per la Pace''. Quanto alla laurea ad honorem in Filosofia, proposta nel 2000 dal preside della facoltà di Lettere, Walter Tega e fatta propria dall'allora rettore, Fabio Roversi Monaco, puntualizza la Laudatio, ''la riflessione spirituale e politica di Aung San Suu Kyi è stata così alta, decisiva ed esemplare da imporsi all'attenzione non solo delle singole coscienze ma anche della Istituzioni e dei Governi e ha ispirato, da protagonista, anche il mondo della cultura e delle arti, dalla musica al cinema. Questa laurea in Filosofia - viene aggiunto - rende il dovuto merito a chi, come la signora Aung San Suu Kyi, ha fondato la politica sui principi''. Oltre a ricevere la laurea ad honorem, il Nobel birmano ha aperto il 926esimo anno accademico dell'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna.

Una lectio magistralis parlando di politica ''perché sono una politica''. Una politica che ''non dovrebbe essere solo un percorso pratico, ma morale e spirituale''. E' così che Aung San Suu Kyi ha ricevuto la laurea ad honorem dell'Università di Bologna. Nel suo discorso il premio nobel, dopo aver ringraziato i vertici dell'Alma Mater ha spiegato come in Birmania ci sia un ''grande rispetto per lo studio e la saggezza che sono la strada per la salvezza''. Poi, nel ripercorrere la sua vicenda umana e politica ha ribadito di non essere interessata a condannare ''ma alla riconciliazione. Le condanne tendono ad aumentare le difficoltà ad alimentare l'odio e la paura. Non ho mai odiato i militari - ha detto ricordando la dittatura militare in Birmania e l'alto livello del suo Paese prima di questa - Ma ora non è il tempo per l'amarezza, abbiamo l'opportunità di andare avanti''. Al termine della cerimonia - con l'esibizione fuori programma della giovanissima pianista olandese di origine coreana, Gile Bae - il nobel ha chiesto in particolare la vicinanza da parte dell'Ateneo alle università del suo Paese. Dopo la fine della cerimonia Aung San Suu Kyi è passata a salutare gli studenti che avevano seguito la cerimonia in video dall'adiacente Aula Absidale. I ragazzi le hanno posto alcune domande a cui lei ha risposto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni