Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Quirico 'finalmente a casa' riabbraccia le figlie

Govone in festa per il ritorno del giornalista

10 settembre, 13:24
Quirico: le figlie, emozionate e felici
Quirico: le figlie, emozionate e felici
Quirico 'finalmente a casa' riabbraccia le figlie

Non le vedeva da 152 giorni. Un'attesa interminabile, conclusa a tarda serata in un lungo abbraccio. Solo in quel momento, mentre stringeva le mani delle figlie Metella ed Elisabetta nella sua Govone, Domenico Quirico si è sentito davvero "a casa". Davanti a Villa Graziella, la residenza del giornalista della Stampa rapito in Siria e liberato dopo 5 mesi, la banda del Comune intona musiche delle Langhe. Sullo sfondo, i rintocchi a festa delle campane della parrocchia. "Finalmente sono a casa. Sono commosso. Grazie a tutti", le poche parole che il giornalista pronuncia, scendendo dall'auto per stringere la mano al sindaco, Giampiero Novaro. In un cartello, appeso al cancello di casa, il "bentornato" del Paese, poco più di 2 mila abitanti in provincia di Cuneo, tra le colline famose nel mondo per il loro vino che lo aspettavano dallo scorso aprile. "Voglio solo abbracciare le mie figlie", aveva detto una volta arrivato a Torino e rivisto i suoi colleghi della Stampa.

Gli occhi sono lucidi quando saluta con la mano e risale in macchina, accanto alla moglie Giulietta, per percorrere il viale alberato che conduce all'ingresso di casa, l'ultimo tratto di un viaggio che spesso in questi mesi ha temuto di non fare più. Metella ed Elisabetta sono lì ad aspettarlo, lontano da occhi indiscreti. Perché per un giornalista abituato a raccontare i fatti del mondo, i sentimenti sono qualcosa di personale, di intimo, da condividere soltanto con le persone che contano davvero. In quell'abbraccio le paure svaniscono all'improvviso. Il sequestro, la prigionia, le torture sono ormai soltanto un incubo. "Non sono stati giorni propriamente facili - aveva detto - ma nel complesso sto bene". Anche le figlie, che fino a quel momento lo avevano sentito al telefono per pochi minuti, avevano ammesso la loro preoccupazione di fronte alle immagini della televisione che lo ritraevano magro e scavato in volto. "Non si può certo dire - era stato il loro commento - che abbia la stessa faccia di quando era partito". Ora che "finalmente" è tornato a casa, Domenico Quirico potrà recuperare il tempo perso. "Sto bene - ripete quasi a rassicurare le sue ragazze che lo guardano come se fosse la prima volta - mi sento solo frastornato...".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni