Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Siria: Obama contestato, proteste fuori Casa Bianca

Manifestazioni anche in Europa, in mille a Londra contro guerra

31 agosto, 20:56
Barack Obama e il vicepresidente Usa Joe Biden
Barack Obama e il vicepresidente Usa Joe Biden
Siria: Obama contestato, proteste fuori Casa Bianca

NEW YORK - "Barack Obama, giu' le mani dala Siria": le urla di un centinaio di manifestanti hanno fatto da sfondo nel giardino delle Rose della Casa Bianca mentre il presidente degli Stati Uniti aggiornava dal podio il Paese sulla crisi provocata dai gas di Damasco. I manifestanti si erano radunati fuori dai canecelli di 1600 Pennsylvania Avenue per proclamare con slogan e cartelli l'opposizione all'azione militare con cui l'amministrazione americana intenderebbe punire Damasco.

La protesta di Washington e' stata la piu' clamorosa tra le tante organizzate negli Stati Uniti e altrove. A Londra oltre mille persone che portavano bandiere siriane hanno marciato su Downing Street e si sono radunate a Trafalgar Square.

Una manifestazione pacifista si e' svolta anche a Francoforte con 700 persone, secondo le stime della polizia: "Solo una Siria sovrana, indipendente e libera da ingerenze straniere" fara' si' che i siriani potranno finalmente dar corpo al futuro del Paese, hanno dichiarato gli organizzatori. Altri raduni sono in programma in citta' americane tra cui Houston con due proteste contrapposte, una a favore e una contro i raid.

Contro lo strike minacciato dagli Stati Uniti si sono espressi anche cittadini a Boston dopo che a New york ieri sera alcune centinaia di pacifisti avevano gridato contro la guerra nella "piazza del mondo", a Times Square, dove si trova un centro di reclutamento della Us Army. Per i manifestanti di Londra il voto del parlamento britannico e' stato una vittoria contro la partecipazione del Regno Unito all'attacco a guida Usa. "Oggi e' una vittoria delll'opinione pubblica britannica che non vuole la guerra", ha detto l'ex parlamentare laburista Tony Benn: "Le armi chimiche sono una cosa terribile ma quando pensi alle migliaia di persone che sono state uccise da truppe americane e britanniche in Afghanistan e in Iraq capisci che non e' una nuova guerra che risolvera' il problema".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni