Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Felipe e Letizia, smentita la crisi

La moglie dell'erede al trono di Spagna, aveva lasciato famiglia a Maiorca

21 agosto, 16:23
Casa reale smentisce crisi coniugale Felipe-Letizia
Casa reale smentisce crisi coniugale Felipe-Letizia
Felipe e Letizia, smentita la crisi

Felipe e Letizia vanno d'amore e d'accordo, la loro unione è più solida che mai. Ad affermarlo è il portavoce della Casa reale spagnola, per smentire i numerosi articoli della stampa scandalistica nazionale su una presunta crisi coniugale del figlio di re Juan Carlos, erede al trono. Il portavoce però non ha detto nulla sul prossimo trasferimento a Ginevra dell'Infanta Cristina (secondogenita del re), nell'occhio del ciclone a causa del marito Inaki Urdangarin, accusato di essersi intascato i soldi di una fondazione. Le insinuazioni sul principe Felipe e l'ex giornalista di TVE erano state alimentate dal fatto che nei giorni scorsi Letizia era tornata a Madrid, lasciando il marito e le due figliolette a Maiorca, dove la famiglia si era recata per le vacanze. Secondo i media rosa, stavolta Felipe non avrebbe voluto assecondare la moglie, stanco dei suoi ''colpi di testa''.

All'erede al trono comincerebbe a pesare il fatto che la consorte voglia continuare ad avere le stesse abitudini e amicizie di prima del matrimonio, cosa, peraltro, che Letizia aveva messo ben in chiaro prima del matrimonio. ''Tra i principi vi è la massima armonia - ha detto il portavoce -. Donna Letizia è tornata tre giorni prima perché aveva degli impegni, ma il matrimonio e solidissimo''. Fine della questione. Nessun accenno ad altre voci - e articoli - riguardanti l'Infanta Cristina. Questa andrà a vivere a Ginevra, accettando la proposta della Fondazione Caixa, per la quale lavora. Un trasferimento per stare maggiormente accanto ai figli, che studiano in collegi svizzeri, dicono fonti vicino alla principessa. Ma i soliti giornali scandalistici vedono in questo trasferimento un'ulteriore presa di distanza dal marito, ex nazionale di pallamano, diventato ormai un peso. Urdangarin è indagato a Palma de Maiorca per appropriazione indebita di 6 milioni di finanziamenti pubblici alla Fondazione Noos, di cui era presidente. Cristina, che della fondazione era segretaria, in più di un'occasione ha rischiato di essere incriminata. Da tempo il link su Urdangarin è stato rimosso dalla home page del sito reale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni