Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Booz Allen, Snowden a libro paga da tre mesi

Washington Post, Snowden ha lasciato albergo Hong Kong dell'intervista. Commissione sicurezza, Snowden e' disertore e va estradatoicurezza, Snowden e' disertore e va estradato

10 giugno, 18:02
L'home page del 'The Guardian' con la notizia relativa a Edward Snowden, la talpa del Datagate
L'home page del 'The Guardian' con la notizia relativa a Edward Snowden, la talpa del Datagate
Booz Allen, Snowden a libro paga da tre mesi

Edward Snowden, la 'talpa' del Datagate, ha lasciato l'albergo di Hong Kong dopo avere registrato l'intervista con il Guardian in cui si è uscito allo scoperto come la fonte degli scoop dei giorni scorsi sui programmi segreti di spionaggio della National Security Agency. Una receptionist del Mira Hotel ha detto al Washington Post che un ospite di nome Edward Snowden è stato tra i clienti ma che oggi ha lasciato la camera. Ma citando motivi di privacy ha rifiutato di dire quanto l'uomo si è fermato in albergo.

BOOZ ALLEN, SNOWDEN  A LIBRO PAGA DA TRE MESI - La Booz Allen, il colosso delle consulenze high-tech, ha preso le distanze da Edward Snowden, il suo dipendente che da Hong Kong ha rivelato di essere la 'talpa' del Datagate. La società ha reso noto che Snowden ha lavorato nei suoi libri paga per meno di tre mesi ed era stato assegnato a una unità in servizio alle Hawaii. "Se confermate, le notizie che riguardano questo individuo rappresentano una grave violazione del codice di condotta e dei valori della nostra azienda", ha detto la Booz Allen in un comunicato. La società è una delle molte negli Usa che contribuiscono alla cosiddetta politica della 'porta girevole' tra settori dell'amministrazione - in questo caso delle agenzie di intelligence - e privato. Tra i suoi ex manager c'é anche l'attuale direttore dell'intelligence nazionale, James Clapper.

GB: DATAGATE; CAMERON,INTELLIGENCE OPERA IN AMBITO LEGGE - Il primo ministro britannico David Cameron, rispondendo per la prima volta questa mattina a domande sul cosiddetto 'Datagate' nel Regno Unito, ha detto che "l'intelligence britannica opera nell'ambito della legge".

Sottolineando la necessità del lavoro di intelligence per la protezione dei cittadini in un "mondo pericoloso", Cameron ha assicurato che tali attività dei servizi sono sottoposte agli "adeguati controlli". Il ministro degli Esteri William Hague riferirà sulla vicenda in Parlamento oggi pomeriggio sottoponendosi alle domande dei parlamentari. Ieri Hague in un'intervista aveva affermato che "i britannici non hanno nulla da temere", ma rispondendo a precise domande, non aveva né confermato né smentito le presunte attività dei servizi britannici legate al sistema americano 'Prism' usato per il recupero e il controllo di dati su Internet, precisando che non sono previsti commenti sulle attivitià di intelligence.

 

TALPA E' GIOVANE 29/ENNE EX TECNICO CIA - E' un giovane 29enne ex tecnico della Cia la 'talpa' della più grande fuga di notizia sull'intelligence Usa. Lo rende noto il Guardian. Si chiama Edward Snowden e oggi lavora in un contractor privato del settore difesa, la Booz Allen Hamilton. Lo riferiscono il Guardian e il New York Times.

 "Non ho avuto nessuna intenzione di nascondere la mia identità perché so che non ho fatto nulla di male". Lo ha dichiarato Edward Snowden, la 'talpa' che ha rivelato al Guardian il programma di controllo dati più grande della storia americana. "Non voglio vivere - ha aggiunto - in una società che fa questo tipo di cose".

"Avevo una vita comoda: ragazza, lavoro e carriera. Ma ho deciso di sacrificare tutto perché non avevo la coscienza a posto nel permettere che il governo Usa distruggesse ogni privacy, libertà della rete, e diritti fondamentali delle persone in tutto il mondo". Lo afferma la talpa del Guardian.

Edward Snowden si trova in una camera d'albergo di Hong Kong. "Ho scelto questo Paese - spiega la 'talpa' - perché ha un forte impegno a favore della libertà di parola e a tutela del dissenso politico" e perché lui stesso crede che sia uno dei pochi luoghi al mondo che potrebbe e dovrebbe resistere ai dettami del governo americano.

Edward Snowden, la 'talpa' del Datagate, spera di ottenere asilo politico in qualche paese del mondo con l'Islanda "in cima alla lista". Lo ha detto lo stesso informatore del Guardian che oggi è uscito allo scoperto da un hotel di Hong Kong.

"Non ho paura perché questa é esattamente la scelta che ho fatto". Lo afferma Edward Snowden, la talpa dello scandalo sui controlli dell'intelligence Usa sul web in tutto il mondo. Come si legge nel pezzo del Guardian, l'unico momento in cui Edward s'é emozionato nel corso delle lunghe ore di questa sorta di intervista, è stato quando ha parlato della sua famiglia: "l'unica cosa di cui ho veramente paura e aver fatto male ai miei familiari, di cui molti lavorano per il governo, ora che non mi possono più aiutare. Questa - ha detto con le lacrime agli occhi - è una cosa che non mi fa dormire la notte".

Edward Snowden, la talpa del Guardian, ha raccolto e copiato il materiale, poi diffuso sui media, 20 giorni fa dal suo ufficio della Nsa alle Hawaii. Quindi ha avvertito il suo capo che sarebbe stato fuori per un paio di settimane per ricevere una cura contro l'epilessia, di cui soffriva da tempo. Quindi ha salutato la sua ragazza dicendole che sarebbe stata fuori per un po', "una cosa non inusuale per chi ha lavorato da 10 anni nell'intelligence". Quindi, con la sua borsa piena di segreti, il 20 maggio s'é imbarcato su un volo per Hong Kong, dove è rimasto sino a ora. Lo racconta lui stesso sul sito del Guardian. "Da tre settimane sono rinchiuso in albergo. Ho cambiato stanza tre volte per paura di essere spiato. Mi sono messo una grande cappuccio rosso in testa quando entravo con la mia password nel mio computer per non essere intercettato da qualsiasi telecamera interna alla rete". Sapeva di essere nel mirino della Nsa, la più imponente organizzazione di intelligence al mondo. Del resto, racconta il giornale, la Nsa da quando lui è partito, ha già fatto visita due volte alla sua casa alle Hawaii, non spiegandosi l'assenza al lavoro, ma senza sospettare che avesse un nesso con la fuga di notizie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni