Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Thatcher-Reagan, alleanza liberista segno' anni' 80

Foreign Office non si fidava ma assieme vinsero la guerra fredda

08 aprile, 18:40
Ronald Reagan e Margaret Thatcher
Ronald Reagan e Margaret Thatcher
Thatcher-Reagan, alleanza liberista segno' anni' 80

di Alessandra Baldini

NEW YORK - Un matrimonio politico che segnò gli anni Ottanta e cambiò il mondo. Caro Ronnie, cara Maggie. I diplomatici del Regno Unito erano convinti che Ronald Reagan non fosse all'altezza quando nel 1980 fu eletto alla Casa Bianca, ma Margaret Thatcher accordò fiducia all'ex attore che poi divenne per anni il suo più solido partner sulla scena internazionale, contribuendo con lei alla fine della Guerra Fredda, complice un leader sovietico di nuova generazione, Mikhail Gorbaciov. Reagan all'epoca aveva 69 anni e l'ambasciatore britannico Sir Nicholas Henderson nutriva forti dubbi sulle sue capacità presidenziali. "Crede che ci siano risposte semplici (da non confondere con facili) a problemi complessi: la preoccupazione maggiore non è solo l'età ma che possieda la vitalità mentale e la visione politica necessarie per guidare gli Stati Uniti", aveva scritto il diplomatico in un documento conservato ai National Archives di Kew, alle porte di Londra.

La Thatcher era invece rimasta colpita da Reagan: "Ritiene che sarà un grande uomo di pace e un presidente forte", si legge nelle testimonianze dell'epoca. E tutto questo a dispetto del fatto che il Foreign Office non fosse rimasto ben impressionato da alcuni "madornali errori" commessi dal'ex divo di Hollywood durante la vittoriosa campagna elettorale del 1980: ad esempio la proposta che gli Stati Uniti avrebbero dovuto reagire all'invasione sovietica dell'Afghanistan imponendo un nuovo blocco sull'isola di Cuba. In superficie avevano poco in comune: lei era la figlia di un droghiere, un uomo profondamente religioso che raramente permetteva l'alcol in casa, lui il figlio di un alcolizzato che a volte non riusciva a garantire cibo e un tetto alla famiglia. Eppure si erano trovati come anime gemelle nella convinzione che nulla è più importante della famiglia e della religione, del lavoro e del libero mercato. Ronnie, disse una volta Maggie, è "il secondo uomo più importante nella mia vita". Reagan e la Thatcher, i cui mandati a Downing Street hanno coinciso per gli otto anni del presidente americano alla Casa Bianca, si erano incrociati per la prima volta nel 1975, lei da poco eletta leader dei Tory, lui alla fine del secondo mandato da governatore della California. Ne era nata un'alleanza personale e politica dallo stampo ultraliberista destinata a durare nel tempo. La Thatcher vedeva in Reagan un'ispirazione ma la fiducia riposta in lei dall'alleato americano, la sua disponibilità a consultarla regolarmente, aveva fatto della Iron Lady un membro non ufficiale del governo americano.

"Era una persona di cuore, ma difendeva con forza le sue opinioni", l'ha ricordata oggi Henry Kissinger. Tra le frizioni con Washington, rare ma significative, ci furono quelle sulla guerra delle Falkland culminate in una telefonata nel cuore della notte con Ronnie che implorava Maggie di mostrare "magnanimità" nei confronti dell'Argentina. Una richiesta ricambiata l'anno dopo, quando gli Usa invasero Grenada senza informare Downing Street. Ciò nonostante, l'asse Reagan-Thatcher restò forte: "Qui in America - le ha reso omaggio oggi il presidente Barack Obama - non ci scorderemo mai che Lady Thatcher restò al fianco di Reagan facendo capire al mondo che non siamo semplicemente portati dalle correnti della storia ma che possiamo creare la storia con la forza delle convinzioni morali e una volontà di ferro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni