Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Stupro India, i 5 aggressori davanti a giudici

08 gennaio, 13:02
Una manifestazione di protesta per l'emergenza stupri in India
Una manifestazione di protesta per l'emergenza stupri in India
Stupro India, i 5 aggressori davanti a giudici

Il processo nei confronti del gruppo di imputati per la morte in uno stupro collettivo di una ragazza indiana di 23 anni dovrà svolgersi a porte chiuse a New Delhi per la delicatezza della vicenda e per evitare le scene di caos verificatesi oggi in una prima udienza preliminare. Lo ha disposto una giudice che ha rinviato la seduta al pomeriggio. La decisione è stata presa dopo che la polizia non è riuscita a presentare, in un clima caotico, gli imputati in un aula colma all'inverosimile di giornalisti e pubblico.

Ancora prima del tentativo non riuscito di portare in aula cinque dei sei imputati (uno è minorenne e sarà presentato ad una corte speciale) accusati di vari reati fra cui l'omicidio, si sono avuti forti attriti perché un litigio fra gli avvocati. La loro associazione, infatti, ha reso noto la settimana scorsa di non voler assumere la difesa dei protagonisti dello stupro collettivo, ma oggi uno di loro ha annunciato di aver deciso di rendersi disponibile, suscitando una vera e propria bagarre in aula. Di fronte a queste tensioni e al fatto che gli imputati non potevano essere presentati per mancanza di spazio fisico, il giudice ha sospeso la seduta rinviandola al pomeriggio, e disposto che le prossime udienze si svolgano a porte chiuse. 

ANCORA VIOLENZA VITTIME 4 BAMBINE - Quattro bambine, di età fra i cinque ed i dieci anni, sono state circuite e violentate con un inganno nello Stato indiano di West Bengal da un droghiere di 40 anni che è stato arrestato dalla polizia e salvato a stento da una folla che voleva linciarlo. Nonostante le manifestazioni di protesta svoltesi in tutto il paese da settimane dopo il mortale stupro subito da una ragazza di 23 anni su un autobus a New Delhi, l'India continua a essere al centro di raccapriccianti episodi di violenza sessuale che hanno provocato una vera e propria emergenza a livello politico e sociale. L'ultimo incidente in ordine di tempo, riferisce l'agenzia di stampa Pti, è avvenuto lo scorso 3 gennaio nel villaggio di Belatore del distretto di Bangura nel West Bengal, allorché le bambine - di 5, 7, 8 e 10 anni - sono entrate in un negozio di alimentari di proprietà di Rabi Lochan Dey, per comprare un dolce.

Per contrastare l'ondata di violenze sessuali che ha colpito tutta l'India, il governo dell'ex territorio francese di Pondicherry ha deciso di introdurre, fra varie misure, anche l'uso obbligatorio per le studentesse di un soprabito. ''Siamo impegnati al massimo a proteggere la sicurezza delle nostre ragazze - ha dichiarato il ministro dell'Istruzione, T. Thiagarajan - e per questo abbiamo deciso che esse dovranno portare un soprabito e muoversi in autobus di loro esclusivo uso. Inoltre nelle scuole sara' proibito utilizzare i telefoni cellulari''.

La stampa, ricordando che la temperatura media di Pondicherry e' superiore ai 30 gradi per la maggior parte dell'anno, sottolinea che aggiungere un ulteriore capo di abbigliamento alla divisa scolastica, che prevede anche una giacca ''e' una misura assurda''. Contro di essa si e' espressa apertamente la segretaria della All India Democratic Women's Association, Sudha Sundararaman, secondo cui ''e' scioccante notare come apparentemente il governo di Pondicherry non si renda conto che l'abbigliamento non a nulla a che vedere con i reati commessi. E' un modo di banalizzare il problema senza affrontarlo seriamente''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni