Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Maro': 'Ogni sforzo per riportarli a casa'

Cappellani militari con vedova vittima

06 aprile, 12:49
I due maro' in India
I due maro' in India
Maro': 'Ogni sforzo per riportarli a casa'

(di Maurizio Salvi)

Lo sforzo in atto per riportare in Italia i marò continua e mira "a riaffermare il principio della nostra giurisdizione, ma anche a reperire un meccanismo pragmatico che serva a questo scopo". Con queste parole il ministro degli Esteri Giulio Terzi ha sintetizzato oggi l'impegno profuso nelle molte settimane che Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno già trascorso sotto controllo della polizia in Kerala. "Siamo intenzionati a mantenere la pressione", ha assicurato il ministro conversando con i giornalisti alla Farnesina, spiegando come il filo conduttore da seguire sia "la massima urgenza possibile".

Come previsto, le procedure giudiziarie si prolungano e questo complica il logico svolgimento degli eventi. Il processo sul ricorso presentato dall'Italia contro l'applicazione della giurisdizione indiana all'incidente del 15 febbraio in cui hanno perso la vita due pescatori si sta concludendo in primo grado presso l'Alta Corte di Kochi con una delle ultime udienze fissata per l'inizio della prossima settimana. Per quanto riguarda invece la perizia balistica, permane il 'giallo' secondo cui gli esperti della scientifica indiana non hanno trovato fra quelle sequestrate a bordo della Enrica Lexie l'arma da cui sarebbero partiti i colpi che hanno ucciso i due pescatori. Il referto, sostengono fonti giornalistiche, sarebbe comunque già nelle mani della magistratura locale.

Riflettendo su questa situazione, Terzi ha detto che "continuano gli accertamenti sulle prove balistiche e i tentativi di individuare le armi che avrebbero potuto sparare e che onestamente potrebbero non essere appartenute al contingente italiano". Questo evidentemente complica anche una possibile partenza della nave, per cui si era accesa giorni fa una speranza. Ma dopo la decisione della sezione d'appello dell'Alta Corte di annullare l'autorizzazione fornita all'armatore per poter lasciare Kochi, i legali hanno deciso di tentare la via del ricorso alla Corte suprema di New Delhi, dove troveranno però ad ostacolarli gli avvocati delle famiglie delle vittime. Infine si è appreso oggi che due cappellani militari italiani, inviati in Kerala per assistere spiritualmente i marò, hanno incontrato ieri a Kollam la moglie di Jalastine Valentine, uno dei due pescatori rimasti uccisi, raccogliendosi in preghiera sulla tomba del defunto. E' la prima volta che un familiare delle vittime riceve la visita di un membro della delegazione italiana.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni