Percorso:ANSA.it > Mondo > News

FOTO e VIDEO, il 17 giugno la protesta al volante

Il 17 giugno 2011 attiviste guidano si riprendono e postano video sui social network VIDEO

26 ottobre, 19:02
Una saudita guida e posta il video su YouTube
Una saudita guida e posta il video su YouTube

Correlati

FOTO e VIDEO, il 17 giugno la protesta al volante

LA PROTESTA DEL 17 GIUGNO 2011 - Tante, secondo il comitato promotore, sono state le donne saudite che lo scorso 17 giugno si sono messe al volante ed hanno sfidato la legge ultraconservatrice del Regno che proibisce loro di guidare. Sono in settemila, su Facebook, ad aver preso l'impegno di partecipare alla protesta, che comincia oggi ma che proseguira' - promette il comitato di 'Women2drive' - fin quando le autorita' saudite non estenderanno il diritto di guida alla popolazione femminile. Testimonianze e filmati di cittadine saudite che raccontano, con entusiasmo e determinazione, la loro esperienza alla guida stanno intasando i social network. Al momento, secondo quando riferiscono le protagoniste della disobbedienza civile, la polizia ha chiuso uno o entrambi gli occhi sulle guidatrici, e non ci sono stati fermi. Una donna di Riad racconta su Twitter di aver superato due macchine della sicurezza, mentre accompagnava in auto i figli a scuola, e di non aver avuto alcun problema. La protesta non prevede assembramenti. Un vademecum, diffuso nei giorni scorsi, invitava le donne ad usare l'auto solo per le proprie necessita' quotidiane, in modo normale, senza strafare o partecipare a cortei.

La protesta e' dunque molto fluida, diluita. Impossibile da quantificare, cosi' come da verificare, in un Paese immenso e di difficile lettura come e' la penisola arabica. Tuttavia il senso di gioia e di liberazione e' stato evidente sin dalle prime ore: a notte ancora fonda, 2Nassaf, questo il suo pseudonimo su Youtube, non ha voluto perdere l'appuntamento con la storia di essere la prima donna a violare oggi la legge ed ha messo sul sito di condivisione un filmato che la ritrae coperta dal niqab (velo nero che lascia intravedere solo gli occhi) mentre guida per le strade semideserte di Riad. Safarzo, su Twitter, invita le compatriote ad evitare le provocazioni, mentre Hendny ricorda che la fede e la convinzione in una causa ''possono smuovere le montagne''. Molti uomini, tra cui scrittori e intellettuali, si sono schierati al fianco della battaglia femminile. Altri pero' hanno organizzato siti e blog in cui invitano, in nome di un Islam ultraortodosso, a bloccare la protesta delle donne, anche ricorrendo alla violenza fisica. La battaglia, che per ora non sembra essere scoppiata per le strade, infuria quindi sui social network. Gli integralisti sembrano privilegiare twitter, dove non mettono i loro volti, ma si nascondono dietro l'icona a forma di uovo. Per questo sono stati chiamati per scherno dagli avversari i ''saudieggs'', le uova saudite.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni