Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Media arabi: ''Vince il popolo, verso nuova alba''

Unanimi giornali e tv esaltano caduta del "dittatore"

12 febbraio, 10:38
Media arabi: vince il popolo, verso nuova alba
Media arabi: vince il popolo, verso nuova alba
Media arabi: ''Vince il popolo, verso nuova alba''

 BEIRUT - Unanimi, la stampa e i media del Levante arabo, esaltano stamani la ''vittoria del popolo egiziano'' e la ''caduta del dittatore'' egiziano Mohammad Hosni Mubarak. I portali delle due tv satellitari panarabe, Al Jazira e Al Arabiya, che seppur con toni diversi hanno svolto un ruolo di primo piano a sostegno della protesta, dedicano dossier di approfondimento intitolati rispettivamente: ''La rivoluzione del popolo - l'Egitto ha vinto'' e ''L'Egitto... il cambiamento''.

I quotidiani pubblicano invece foto a tutta pagina con titoli a caratteri cubitali. Il libanese Al Akhbar, vicino al movimento sciita filo-iraniano Hezbollah, sceglie ''Il mondo arabo verso la vita'', mentre il beirutino as Safir, vicino alla Siria, titola ''La rivoluzione d'Egitto vince: una nuova alba araba'', con l'editoriale: ''Via il dittatore... che vadano via i dittatori!''.

Il panarabo e liberale al Hayat, edito a Londra, usa toni piu' compassati: ''L'Egitto senza Mubarak e l'esercito garantisce il cambiamento'', mostrando una foto di un giovane e di una donna velata festanti mentre sventolano bandiere egiziane. ''I giovani ci sono riusciti... Mubarak se ne va'' e' l'apertura a tutta pagina del saudita Asharq al Awsat, che sempre da Londra pubblica l'immagine dei giovani di piazza Tahrir che srotolano un mega striscione con i nomi e le foto delle oltre 300 persone uccise dal 25 gennaio scorso: ''Non chiamateli martiri son vivi assieme a noi!''.

Anche i giornali arabi in inglese, come il libanese The Daily Star, si uniscono al giubilo mediatico: ''Good Morning Egypt'', titola il foglio fondato nel 1965, il cui editoriale porta l'altisonante titolo: ''The Egyptian Lesson''. Il francofono L'Orient-Le Jour, vicino alle posizioni di Parigi nel Levante, apre con un semplice ma efficace: ''E sono due!'', sottolineando che ''Un mese dopo Ben Ali, Mubarak e' cacciato dal potere''. Festante anche la stampa di regime siriana, tradizionalmente ostile al potere del Cairo. L'agenzia ufficiale Sana da ieri sera ha la sua pagina Internet occupata da una foto di piazza Tahrir in festa: ''La rivoluzione del popolo vince'', e' il titolo. ''Gli egiziani hanno fatto cadere il regime'', e' invece l'aperura di Tishrin, giornale governativo siriano.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni