Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Italia spera in Dilma, corregga no di Lula

Lettera Frattini a nuovo presidente, determinati a estradizione

02 gennaio, 13:36
Silvio Berlusconi e Luiz Inacio Lula Da Silva (foto di archivio)
Silvio Berlusconi e Luiz Inacio Lula Da Silva (foto di archivio)
Italia spera in Dilma, corregga no di Lula

di Martino Rigacci

ROMA- Addio Lula, alla guida del Brasile si e' insediata Dilma Rousseff: in questo cambio della guardia sono depositate le speranze dell'Italia, precisate in una lettera trasmessa oggi alla nuova presidente, per una ''revisione'' dell'annuncio con il quale Lula ha seccamente detto 'no' all'estradizione di Cesare Battisti . La vicenda non e' quindi ancora chiusa, mentre l'ex militante dei Proletari armati per il comunismo (Pac) rimane in cella nel carcere di Papuda, nella capitale brasiliana. Dopo il cortocircuito diplomatico Roma-Brasilia delle ultime ore, conclusosi con il richiamo per consultazioni dell' ambasciatore Gherardo La Francesa da parte del ministro Franco Frattini, oggi nel Paese latinoamericano e' stata la giornata dell'insediamento della Rousseff.

Come rileva la stampa locale, l'addio di Lula e l'arrivo della Rousseff sono finiti per intrecciarsi con il complesso e ormai lunghissimo caso Battisti , l'ex terrorista rosso che si trova in carcere dal marzo del 2007. Le aspettative dell'Italia per una revisione della permanenza in Brasile di Battisti sono quindi proprio nella mani della Rousseff e nell'allontamento dalle stanze dei bottoni di Lula: fatto che al di la delle formalita' e' pero' tutto da vedere, vista l'immensa popolarita' con il quale Lula lascia il potere alla sua pupilla del Partido dos Trabalhadores. In questo nuovo scenario, la prima mossa dell'Italia e' avvenuta in mattinata a Brasilia, prima dell'insediamento: l'ambasciatore La Francesca ha consegnato al Segretario generale del ministero degli Esteri brasiliano, Luis Nogueira, una lettera che sottolinea ''la ferma determinazione del governo italiano ad esperire tutte le possibili vie legali per ottenere l'estradizione in Italia di Battisti ''.

Il messaggio rileva il "forte auspicio" dell' Italia "affinché il nuovo Presidente possa rivedere la decisione del suo predecessore ed uniformarsi alla sentenza del Tribunale Supremo Brasiliano": proprio quest'ultimo frase indica i binari lungo i quali rientrera' il caso Battisti , un nuovo spazio giuridico, oltre che politico, nel quale l'Italia avrebbe dei margini di manovra per provare a ribaltare il 'si'' dato ieri da Lula a Battisti . Nel ricordare che Roma ''impugnerà una decisione sbagliata dal punto di vista giuridico ed offensiva per le istituzioni democratiche italiane'', Frattini aveva ieri sottolineato di avere ben presente le aperture avanzate in passato dalla Rousseff (''se saro' eletta, rimandero Battisti in Italia''). Qualche settimana fa, in piena campagna elettorale, Dilma si era infatti cosi' espressa sul 'dossier Batisti': ''Credo che Lula decidera', ma nel caso non lo faccia, si dovra' applicare la decisione del Supremo Tribunal Federal: e tale decisione e' stata chiara'', aveva puntualizzato riferendosi alla sentenza del 18 novembre del 2009 con la quale i giudici dell'Alta Corte si erano pronunciati (5 voti contro 4) per l'estradizione. Il governo italiano punta quindi a che l'Stf verifichi l'incompatibilita' della decisione di Lula con tale sentenza. La prossima mossa sara' probabilmente fatta dall'Italia: il legale di Roma, Nabor Bulhoes, ha piu' volte detto in queste ore che intende presentare un ricorso contro l'estradizione, in quanto ''atto evidentemente illegale ed abusivo''.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni