Percorso:ANSA.it > Mondo > News

I leader secondo gli Usa, tutti i giudizi da Berlusconi a Putin

Ora tutti i potenti del Pianeta sanno che cosa gli Stati Uniti d'America pensano davvero di loro

29 novembre, 14:15
Wikileaks: file, giudizi su vari ledaer
Wikileaks: file, giudizi su vari ledaer
I leader secondo gli Usa, tutti i giudizi da Berlusconi a Putin

di Chiara De Felice

ROMA - E' una catastrofe diplomatica quella scatenata da Wikileaks, che ha lanciato un'atomica ad ampissimo raggio: ora tutti i potenti del Pianeta sanno che cosa gli Stati Uniti d'America pensano davvero di loro. E nessuno ne sara' contento. ''Un panorama inedito sui retroscena delle ambasciate Usa'', scrive il New York Times, ''Indiscrezioni che possono porre fine ad un'era della politica estera'', commenta El Pais, ''Cosi' l'America vede il mondo'', dice lo Spiegel. Questi giornali, assieme a Guardian e Le Monde, hanno anticipato i documenti del sito di Julian Assange. Di seguito, i giudizi 'pericolosi' dei diplomatici Usa, che provocano l'imbarazzo della Casa Bianca.

BERLUSCONI, VANITOSO E INCAPACE. ''Incapace, vanitoso e inefficace come leader europeo moderno'', un leader ''fisicamente e politicamente debole'' le cui ''frequenti lunghe nottate e l'inclinazione ai party significano che non si riposa a sufficienza'': questo il giudizio dell'incaricata d'affari americana a Roma Elizabeth Dibble sul presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, in un documento inviato a Washington. In un altro file che riguarda il premier italiano, secondo El Pais, si fa riferimento alle ''feste selvagge di Berlusconi''. E sui rapporti con Putin - secondo quanto scrivono diplomatici Usa nel 2009 - si parla di una relazione straordinariamente stretta, che include ''regali generosi, contratti energetici redditizi. Berlusconi sembra essere il portavoce di Putin in Europa''.

MEDVEDEV, ROBIN RISPETTO A BATMAN-PUTIN. Il presidente russo Dmitri Medvedev ''fa la parte di Robin rispetto al Batman di Putin'', nonostante sia di rango maggiore. E Vladimir Putin, oggi premier, viene definito ''alpha dog'', il maschio dominante, secondo una delle colorite espressioni contenute nei cablogrammi americani.

 

RUSSIA VIRTUALMENTE STATO DELLA MAFIA - La Russia ''e' virtualmente uno Stato della mafia''. Cosi' i diplomatici americani secondo i documenti di Wikileaks riportati dai siti di alcuni quotidiani Usa. La Russia e le sue agenzie usano i boss della mafia per effettuare le loro operazioni, la relazione e' cosi' stretta che il Paese e' divenuto ''virtualmente uno stato della mafia''.

GHEDDAFI, USA BOTOX ED E' IPOCONDRIACO. Fra le note filtrate dagli armadi riservati della diplomazia americana, fra ''le piu' delicate'' El Pais cita quelle sul leader libico Muammar Gheddafi. Nei suoi messaggi, l'ambasciatore americano a Tripoli racconta che ''Gheddafi, il dittatore piu' longevo del mondo usa il botox ed e' un vero ipocondriaco, che fa filmare tutti i suoi controlli medici per analizzarli dopo con i suoi dottori''. Inoltre, di rado esce senza la sua ''infermiera ucraina'', una ''voluttuosa bionda di 39 anni, con cui ha una relazione''. Secondo i documenti del New York Times, il leader libico sarebbe stato infastidito da come e' stato ricevuto a New York per l'assemblea generale dell'Onu lo scorso anno. Le 'stranezze' di Gheddafi, hanno anche portato la presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner a sollevare con Washington sospetti sul suo stato di salute mentale.

SARKOZY, IMPERATORE NUDO. Secondo El Pais, ''la diplomazia americana non mostra una grande stima neanche per il presidente francese Nicolas Sarkozy'' che viene definito ''un imperatore senza vestiti''.

MERKEL, RARAMENTE CREATIVA. A dimostrazione di quanto ''l'Europa non e' cosi' importante per gli Usa'' - svela uno dei documenti - anche la cancelliera tedesca Angela Merkel finisce nelle frasi al vetriolo dei diplomatici americani: ''Evita i rischi ed e' raramente creativa'', si legge in un documento.

CAMERON POCO APPREZZATO. Alcuni documenti indicano che l'attuale premier britannico, il conservatore David Cameron, non gode di grande considerazione alla Casa Bianca. Critiche anche ai reali: almeno un esponente, il principe Andrea, ha agito a volte ''in modo inopportuno''.

AHMADINEJAD E' HITLER. Nei documenti riservati il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad viene definito ''il nuovo Hitler''. Inoltre, clamoroso per la diplomazia e' il documento che svela come gli alleati arabi degli Stati Uniti, in particolare l'Arabia Saudita, spingevano la Casa Bianca per un attacco contro l'Iran per bloccarne il programma nucleare. E poi ancora, la politica di fermezza degli Usa sull'Iran e' stata 'spinta' da Israele.

KARZAI, IL PARANOICO. Il presidente afghano Hamid Karzai e' ''ispirato dalla paranoia'', secondo una delle definizioni dei diplomatici Usa. Inoltre, suo fratello e' da tenere sotto controllo perche' e' un trafficante: ''Con Ahmed Wali Karzai, il fratellastro del presidente afgano, dobbiamo avere a che fare in quanto numero uno del Provincial Council ma e' sottointeso che e' uno corrotto e un trafficante di stupefacenti''. Questa la descrizione di Ahmed Wali Karzai fornita dai diplomatici americani, riportata dal New York Times. ''Sembra non capire il livello di conoscenza che abbiamo delle sue attivita'. Dobbiamo monitoralo attentamente e in modo chiaro, inviandogli un messaggio chiaro''.

KIM JONG-IL E' FLACCIDO - Nei documenti resi pubblici da Wikileaks, il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-il, è "un vecchio tizio flaccido che ha sofferto di traumi fisici e psicologici in seguito al suo ictus". Lo riporta il Guardian online.

PRESIDENTE DELLO YEMEN SPREZZANTE - Nello Yemen, base di al Qaida nella penisola arabica, il presidente Ali Abdullah Saleh "é stato sprezzante, annoiato e impaziente" nell'incontro con John Brennan, il vice-consigliere per la sicurezza nazionale.

MUGABE UN VECCHIO PAZZO - Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe, è definito "il vecchio pazzo" da Maite Nkoana-Mashabane, ministro sudafricano per la cooperazione internazionale.

NETHANYAUH ELEGANTE MA NON MANTIENE LE PROMESSE - Il premier israeliano Benjamin Netanyahu è "elegante e affascinante" ma non mantiene mai le sue promesse, secondo un dispaccio dal Cairo che che riporta l'incontro con il presidente egiziano Mubarak

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni